7grammilavoro

INPS: indicazioni in merito all’assegno ASU

INPS: indicazioni in merito all’assegno ASU
Giugno 14
10:17 2019

INPS: indicazioni in merito all’assegno ASU. L’INPS in data 12 giugno 2019 ha emanato il messaggio n. 2212 con il quale ha fornito indicazioni in merito alla rivalutazione dell’assegno ASU e al riconoscimento della contribuzione figurativa per i lavoratori di pubblica utilità.

Nel messaggio l’INPS mette in evidenza come, negli ultimi anni, in relazione ad alcune tematiche connesse alla contribuzione figurativa per i lavoratori di pubblica utilità si sia sviluppato un notevole contenzioso che è arrivato fino alla Corte Suprema. Quest’ultima, peraltro, si è anche pronunciata in senso sfavorevole all’orientamento dell’INPS.

Come riportato nel messaggio INPS, “i profili di maggiore criticità hanno riguardato la rivalutazione dell’assegno ASU e il riconoscimento della contribuzione figurativa per i lavoratori di pubblica utilità di cui al citato D.Lgs n. 280/1997”.

Il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, con nota n. 4235 del 10 aprile 2019, ha recepito i principi della Corte di Cassazione circa la definizione di lavori socialmente utili contenuta nell’articolo 1 del decreto legislativo 1° dicembre 1997, n. 468.

In base alla suddetta definizione anche i lavori di pubblica utilità sono riconducibili alla medesima tipologia di attività e alla medesima finalità dei lavori socialmente utili di cui costituiscono una specifica particolare.

Alla luce di quanto sopra e in considerazione dell’orientamento della Cassazione, il Ministero ha convenuto circa l’opportunità di procedere ad un aumento dell’assegno ASU.

Per quanto riguarda, invece, la possibilità di riconoscere la contribuzione figurativa anche per i periodi di prolungamento delle attività oltre i 12 mesi, svolti con oneri a carico degli Enti utilizzatori, l’INPS si riserva di produrre ulteriori comunicazioni.

INPS: indicazioni in merito all’assegno ASU

Fonte: INPS

Related Articles

Coerentemente con l'impegno continuo di LAROCCAWEB s.r.l. di offrire i migliori servizi ai propri lettori e utenti, abbiamo modificato alcune delle nostre politiche per rispondere ai requisiti del nuovo Regolamento Europeo per la Protezione dei Dati Personali (GDPR). In particolare abbiamo aggiornato la Privacy Policy e la Cookie Policy per renderle più chiare e trasparenti e per introdurre i nuovi diritti che il Regolamento ti garantisce. Ti invitiamo a prenderne visione. Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi