25 Febbraio 2024

Notizie dal Mondo del lavoro, previdenza e fisco

Più semplice l’iter di riconoscimento delle prestazioni di invalidità

Nuovo servizio realizzato con fondi PNRR. Rilasciata la prima versione del Portale della Disabilità, realizzato nell’ambito delle attività previste dal Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR) e progettato nell’ottica della trasparenza e della semplificazione di interesse per tali cittadini.  

Lo rende noto l’Inps con il messaggio n. 4193 del 24/11/2023.

Come specificato dall’Istituto Previdenziale, diventa quindi più semplice e veloce per il cittadino accedere e seguire gli sviluppi dell’iter avviato per il riconoscimento delle prestazioni di invalidità civile, cecità e sordità civile, disabilità, nonché dei benefici di cui alle leggi 12 marzo 1999, n. 68, e 5 febbraio 1992, n. 104.  

Gli utenti potranno accedere al nuovo Portale tramite il sito istituzionale dell’INPS, www.inps.it, digitando nel motore di ricerca “Portale della Disabilità” e selezionando tra i risultati il servizio dedicato. 

In Primo Piano

Continua a leggere

Esonero contributivo per i beneficiari di assegno di inclusione 

L’Inps ha reso note le prime indicazioni in merito all’esonero introdotto dal Dl 48/2023 relativo alle assunzioni a tempo determinato e indeterminato e per la trasformazione dei rapporti di lavoro a tempo indeterminato di soggetti beneficiari dell’Assegno di inclusione e del Supporto per la formazione e il lavoro

Riconteggio debiti contributivi  

L’INPS, con la circolare 4244 del 2023, ha posticipato all’11 di dicembre l’invio delle domande di riconteggio dei debiti contributivi successiva alla procedura di saldo e stralcio introdotta dal decreto lavoro.

Conguaglio previdenziale fringe benefit: bisogna aggiornarsi

A seguito delle indicazioni Inps trasmesse con il messaggio n. 3884/2023, con il messaggio n. 4027 del 14 novembre 2023 l’Istituto fornisce ulteriori chiarimenti oltre a rendere note le modalità di esposizione dei dati per il recupero della contribuzione con riguardo ai lavoratori iscritti alla Gestione Pubblica.