25 Febbraio 2024

Notizie dal Mondo del lavoro, previdenza e fisco

Osservatorio sul precariato con i dati di ottobre 2021

Osservatorio sul precariato con i dati di ottobre 2021. Il 20 gennaio 2022 l’INPS ha reso noti i dati relativi all’Osservatorio sul precariato aggiornati al mese di ottobre 2021.

Comprendendo tale mese, le assunzioni relative al settore privato ammontano a 5.987.398 (+20% rispetto allo stesso periodo del 2020).

L’aumento riguarda tutte le tipologie contrattuali con maggiore impatto per contratti stagionali ed in somministrazione (+30%).

Confrontando il dato con l’anno 2019 si registra una diminuzione complessiva del 7%.

In relazione alla dinamica dei flussi, si segnala che le trasformazioni da tempo determinato ad indeterminato sono state 397.489 (-7% rispetto al 2020).

Segno positivo  per le conferma a seguito di periodo di apprendistato; le conferme sono aumentate del 19%.

Aumentano anche le cessazioni per un totale di 5.129.01 (+8%).

Per ciò che concerne il lavoro occasionale, il numero di impiegati con Contratto di prestazione occasionale a ottobre 2021 ammonta a 15.145 (-3% rispetto ad ottobre 2020); l’importo medio mensile loro della remunerazione effettiva risulta pari a 242 euro.

Da registrare, invece, un aumento per i lavoratori pagati con titoli del Libretto Famiglia pari a 12.492 (+13% rispetto ad ottobre 2020) con importo medio mensile lordo della remunerazione pari a 179 euro.

Fonte: Inps

In Primo Piano

Continua a leggere

Esonero contributivo per i beneficiari di assegno di inclusione 

L’Inps ha reso note le prime indicazioni in merito all’esonero introdotto dal Dl 48/2023 relativo alle assunzioni a tempo determinato e indeterminato e per la trasformazione dei rapporti di lavoro a tempo indeterminato di soggetti beneficiari dell’Assegno di inclusione e del Supporto per la formazione e il lavoro

Riconteggio debiti contributivi  

L’INPS, con la circolare 4244 del 2023, ha posticipato all’11 di dicembre l’invio delle domande di riconteggio dei debiti contributivi successiva alla procedura di saldo e stralcio introdotta dal decreto lavoro.

Più semplice l’iter di riconoscimento delle prestazioni di invalidità

L’Inps, con il messaggio n. 4193 del 24/11/2023, rende noto il rilascio della prima versione del Portale della Disabilità.