24 Giugno 2024

Notizie dal mondo del lavoro, previdenza e fisco

Privacy: il dipendente può sempre accedere ai propri dati

Newsletter 522/2024 del GPDP: sancito dal Garante per la protezione dei dati personali il libero accesso da parte del dipendente ai propri dati personali conservati in azienda. Non rileva, ai fini dell’accesso, la motivazione della richiesta che deve ritenersi legittima in ogni caso.

Libero accesso ai propri dati personali: l’accesso ai propri dati personali da parte del dipendente è, tra le altre cose, un modo per aver il controllo sugli stessi e verificarne la correttezza.

Non dovrà essere richiesta dal datore di lavoro, quindi, nessuna motivazione particolare al dipendente. La linea di accesso libero è sostenuta anche dal Comitato Europeo per la Protezione dei Dati (EDPB) e dalla Corte di Giustizia dell’Unione Europea.

In Primo Piano

Continua a leggere

Controllo lavoratori, sanzioni per chi non rispetta il diritto alla privacy

il Garante per la protezione dei dati personali (GPDP) comunica di aver adottato un provvedimento sanzionatorio nei confronti di un’azienda, resasi responsabile di aver violato lo Statuto dei Lavoratori nella parte in cui tutela il diritto alla privacy all’interno dei luoghi di lavoro.

No alla videosorveglianza senza accordi presi prima

Il garante della privacy nella newsletter del 26 maggio del 2023 n. 503 è tornata sulla disciplina del controllo a distanza dei lavoratori e in particolare la mancata stipulazione di un accordo tra sindacati ed impresa e/o con ITL competente.