7grammilavoro

Corte di Cassazione: illegittimo il licenziamento fondato sulle mail del dipendente in mancanza di certezza su chi ne sia l’autore

Corte di Cassazione: illegittimo il licenziamento fondato sulle mail del dipendente in mancanza di certezza su chi ne sia l’autore
Marzo 12
10:09 2018

Con sentenza n. 5523 dell’8 marzo 2018, la Corte di Cassazione ha stabilito che deve ritenersi illegittimo il licenziamento per giusta causa fondato sulla corrispondenza relativa all’indirizzo di posta elettronica aziendale del dipendente, in quanto, trattandosi di mail priva di firma elettronica, non è certo che tali mail siano riferibili con certezza al suo autore apparente.

La Suprema Corte ha infatti sottolineato che soltanto la Pec o la firma digitale avrebbero potuto garantire efficacia probatoria alla suddetta documentazione informatica.

Fonte: Corte di Cassazione

Related Articles

Coerentemente con l'impegno continuo di LAROCCAWEB s.r.l. di offrire i migliori servizi ai propri lettori e utenti, abbiamo modificato alcune delle nostre politiche per rispondere ai requisiti del nuovo Regolamento Europeo per la Protezione dei Dati Personali (GDPR). In particolare abbiamo aggiornato la Privacy Policy e la Cookie Policy per renderle più chiare e trasparenti e per introdurre i nuovi diritti che il Regolamento ti garantisce. Ti invitiamo a prenderne visione. informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi