24 Maggio 2024

Notizie dal mondo del lavoro, previdenza e fisco

Stipula ulteriore contratto a tempo determinato

Stipula ulteriore contratto a tempo determinato. L’Ispettorato Nazionale del Lavoro (INL), con la nota n. 8120 del 17 settembre 2019, ha chiarito le condizioni per la stipula assistita di un ulteriore contratto a tempo determinato presso l’Ispettorato Territorialmente competente. Infatti, ricordiamo che l’articolo 19 comma 3 d.lgs. 81/2015 prevede la possibilità di sottoscrivere un ulteriore contratto a tempo determinato fra gli stessi soggetti, della durata massima di dodici mesi presso l’Ispettorato del Lavoro.

Nello specifico, l’Ispettorato, si è espresso sulla possibilità della stipula di un successivo contratto a tempo determinato fra gli stessi soggetti, della durata massima di dodici mesi, ai sensi dell’articolo 19 comma 3, “qualora non siano indicate le causali di cui al comma 1 del citato articolo 19 o non sia rispettoso del termine dilatorio”.

La predetta Nota 8120/2019, nel ricordare la funzione dell’intervento dell’Ispettorato afferma che lo stesso non ha effetti certificativi in ordine alla sussistenza della causale “limitandosi alla verifica della completezza e correttezza formale del contenuto del contratto ed alla genuinità del consenso del lavoratore alla sottoscrizione dello stesso”. Pertanto, “non appare ammissibile il ricorso alla procedura laddove la causale manchi del tutto in contrasto con quanto disposto da norme imperative”.

Stipula ulteriore contratto a tempo determinato.

In Primo Piano

Continua a leggere

Istat: occupati e disoccupati gennaio 2023

L’ISTAT, con un comunicato stampa pubblicato in data 2 marzo 2023, ha reso noti i dati relativi all’occupazione in Italia nel mese di gennaio 2023. Secondo quanto diffuso dall'Istat a gennaio 2023, rispetto al mese precedente, sono aumentati gli occupati e i disoccupati, mentre sono diminuiti gli inattivi.

Inps: pubblicati i dati di novembre 2022 dell’osservatorio sul precariato

L’INPS, in data 16 febbraio 2023, ha pubblicato i dati di novembre 2022 dell’Osservatorio sul precariato. Secondo i dati forniti dall’Istituto, le assunzioni attivate dai datori di lavoro privati, extra agricoli, fino a novembre 2022 sono state 7.561.933, con un aumento del 13% rispetto allo stesso periodo del 2021 e una crescita di tutte le tipologie contrattuali. Nello specifico, la crescita ha coinvolto tutte le tipologie contrattuali, ma il numero più alto di attivazioni si registra per i contratti a tempo indeterminato con 1.302.076 assunzioni (+21%). 

Osservatorio sul precariato: pubblicati i dati di luglio 2022

Osservatorio sul precariato: pubblicati i dati di luglio 2022. L’INPS, in data 20 ottobre 2022, ha pubblicato l’osservatorio sul precariato con i dati aggiornati a luglio 2022, i quali confermano la ripresa dei flussi di lavoro ai livelli pre-pandemia. Tra...