24 Giugno 2024

Notizie dal mondo del lavoro, previdenza e fisco

Revocabili le dimissioni dei genitori con figli piccoli

Le indicazioni dall’ispettorato per chi ha figli minori di 3 anni. Con la nota prot. n. 862 dell’8 maggio l’INL interviene sul tema della revoca delle dimissioni dei genitori di figli minori di tre anni che in quanto dimissionari devono attendere la convalida dell’Ispettorato per confermarne la validità.

L’Istituto ha precisato che anche la revoca delle dimissioni richiede l’esame istruttorio dell’Ispettorato. Gli uffici devono valutare “la fondatezza delle motivazioni” e provvedere all’annullamento delle stesse,  in caso programmare accertamenti ispettivi a tutela dei dipendenti.

La revoca può essere disposta prima dell’emanazione del provvedimento di convalida, oppure dopo il provvedimento prima dell’effettiva decorrenza delle dimissioni e della risoluzione del rapporto.

Non c’è invece possibilità di revocare le dimissioni convalidate che abbiano prodotto l’effetto della risoluzione del rapporto di lavoro.

 In questo caso il rapporto di lavoro potrà riprendere unicamente con il consenso del datore di lavoro.

In Primo Piano

Continua a leggere

Diritto alla Naspi e dimissioni per giusta causa, il caso di Torino

Diritto alla Naspi e dimissioni per giusta causa, il caso di Torino. Il tribunale di Torino, con la sentenza n. 429 del 27 aprile del 2023, si è occupato di un caso in merito alla richiesta di fruizione della Naspi (nuova assicurazione sociale per l’impiego) dopo le dimissioni per giusta causa di una lavoratrice e il ricorso per accedere al sostegno.

Dimissioni del lavoratore nel periodo di congedo di paternità

Con il D.lgs. n. 105/2022, è stato reso strutturale il riconoscimento del diritto al congedo di paternità obbligatorio per tutti i lavoratori dipendenti, usufruibile dai due mesi precedenti alla data presunta del parto ed entro i cinque mesi successivi all’evento. I giorni di congedo riconosciuti sono pari a dieci e non risultano frazionabili in ore.

Naspi in caso di dimissioni del lavoratore padre

L’INPS, con la circolare n. 32 del 20/03/2023, fornisce le indicazioni in merito all’accesso all’indennità di disoccupazione NASpI in caso di dimissioni volontarie del lavoratore padre che ha fruito del congedo di paternità, nonché fino al compimento di un anno di età del bambino, ai sensi delle modifiche apportate dal D.Lgs. 105/2022.