24 Giugno 2024

Notizie dal mondo del lavoro, previdenza e fisco

Congedo parentale: chiarimenti per l’ulteriore mese all’80%

Novità 2024

La legge di Bilancio 2024 ha introdotto, solo per l’anno in corso, un ulteriore mese di congedo indennizzato all’80%. Dal 2025, il secondo mese di congedo sarà indennizzato al 60%.  La misura segue il solco già tracciato dal Legislatore che, con la Legge di Bilancio 2023, aveva previsto l’introduzione di un primo mese di congedo indennizzato all’80% in luogo del 30%.

La misura trova applicazione nei confronti dei genitori che terminano i rispettivi periodi di congedo obbligatorio (maternità/paternità/paternità alternativo) in data successiva al 31 dicembre 2023.

Entrambi i genitori possono fruire dell’elevazione dell’indennità, in modalità esclusiva (solo la madre o solo il padre) o in modalità ripartita tra loro (es. 15 giorni l’uno e 15 giorni l’altro).

Tutti i chiarimenti INPS sull’indennità di congedo parentale

Con la circolare INPS n. 57/2024 e con il successivo messaggio n. 1629/2024, l’istituto ha fornito le istruzioni per la corretta gestione dell’ulteriore mese di congedo all’80%.

Tra le altre cose, sono stati comunicati anche i nuovi codici eventi da utilizzare a partire dal mese di gennaio 2024 (febbraio 2024 per le aziende che usano le c.d. presenze differite).

Relativamente agli eventi già denunciati con i codici evento e quelli a conguaglio già in uso e ricadenti nel periodo di competenza gennaio 2024, febbraio 2024 e marzo 2024, i datori di lavoro devono procedere alla restituzione della prestazione già conguagliata al 30% e, contestualmente, provvedere a conguagliare la prestazione nella misura dell’80% della retribuzione. Tale sistemazione può essere effettuata sui flussi di competenza da aprile 2024 a giugno 2024.

Per le aziende che hanno già elaborato le paghe del mese di aprile 2024, l’istituto, con successivo aggiornamento, ha previsto la possibilità, per chi ha già elaborato i cedolini paga di aprile 2024, di gestire il conguaglio degli arretrati sui flussi di maggio e giugno 2024.

Riepilogo delle indennità previste

Viste le modifiche apportate dal Legislatore, di seguito un riepilogo delle indennità di congedo parentale attualmente previste:

  • un mese all’80% per il congedo parentale fruito entro i 6 anni di vita o entro 6 anni dall’ingresso in famiglia in caso di adozione/affidamento del minore (introdotto dalla Legge di Bilancio 2023);
  • un ulteriore mese al 60% della retribuzione (80% per il solo anno 2024) per il congedo parentale fruito entro i 6 anni di vita o entro 6 anni dall’ingresso in famiglia in caso di adozione/affidamento del minore (introdotto dalla Legge di Bilancio 2024);
  • sette mesi al 30%, a prescindere dalla situazione reddituale;
  • i rimanenti 1 o 2 mesi non indennizzati, salvo il caso in cui il richiedente si trovi nella condizione reddituale prevista dall’articolo 34, comma 3, D.Lgs. n. 151/2001.  

In Primo Piano

Continua a leggere

Naspi in caso di dimissioni del lavoratore padre

L’INPS, con la circolare n. 32 del 20/03/2023, fornisce le indicazioni in merito all’accesso all’indennità di disoccupazione NASpI in caso di dimissioni volontarie del lavoratore padre che ha fruito del congedo di paternità, nonché fino al compimento di un anno di età del bambino, ai sensi delle modifiche apportate dal D.Lgs. 105/2022.

Nuovi codici Uniemens: congedo di paternità obbligatorio e congedo parentale

L’INPS, con il messaggio n. 659 del 13 febbraio 2023, rende note le indicazioni utili per i datori di lavoro in merito all’esposizione nelle denunce contributive UniEmens dei nuovi codici evento e dei relativi codici conguaglio, riferiti ai congedi parentali e di paternità, la cui disciplina è stata recentemente novellata dal D.lgs n. 105/2022, secondo quanto precisato nell’ambito della circolare n. 122/2022, validi per i suddetti eventi verificatisi a decorrere dal 13 agosto 2022. 

Inps: nuove funzionalità per il portale delle famiglie

Inps: nuove funzionalità per il portale delle famiglie. L’INPS, con il messaggio n. 4640 del 27/12/2022, comunica il rilascio di una nuova versione della procedura del progetto di innovazione tecnologica denominato “Portale delle Famiglie”, realizzato nell’ambito delle attività progettuali...