20 Aprile 2024

Notizie dal mondo del lavoro, previdenza e fisco

INPS: sgravio contributivo conciliazione vita/lavoro – esito domande

Con il messaggio n. 4823 del 21 dicembre 2018, l’Inps informa che attraverso la circolare n. 91 del 3 agosto 2018 sono state illustrate le modalità operative per l’attribuzione e fruizione del beneficio, a valere sulle risorse per l’anno 2018, dello sgravio contributivo previsto dal decreto interministeriale 12 settembre 2017, per i datori di lavoro che stipulino contratti collettivi aziendali contenenti misure volte a favorire la conciliazione tra la vita lavorativa e la vita privata dei lavoratori.

Con il messaggio in oggetto viene comunicato che l’Istituto ha concluso le operazioni di controllo sul deposito del contratto aziendale e di calcolo della misura del beneficio.

L’Inps informa i datori di lavoro, mediante comunicazione all’interno del modulo di istanza “Conciliazione Vita-Lavoro 2018” della piattaforma “DiResCo”, dell’esito della domanda e dell’importo di sgravio eventualmente riconosciuto.

A parziale rettifica di quanto indicato nella citata circolare n. 91/2018, viene precisato inoltre che, allo scopo di agevolare i datori di lavoro nella fruizione del beneficio, il relativo conguaglio può essere effettuato sulle denunce relative a dicembre 2018 e gennaio 2019, su una o più mensilità. Per le modalità espositive si rinvia a quanto indicato nella citata circolare (codice causale “L902”).

Alle matricole ammesse al beneficio è attribuito dai sistemi informativi centrali da dicembre 2018 il codice di autorizzazione 6J (“datore di lavoro ammesso allo sgravio conciliazione vita-lavoro ai sensi del D.I. 12 settembre 2017”).

Fonte: Inps

In Primo Piano

Continua a leggere

Esonero contributivo per i beneficiari di assegno di inclusione 

L’Inps ha reso note le prime indicazioni in merito all’esonero introdotto dal Dl 48/2023 relativo alle assunzioni a tempo determinato e indeterminato e per la trasformazione dei rapporti di lavoro a tempo indeterminato di soggetti beneficiari dell’Assegno di inclusione e del Supporto per la formazione e il lavoro

Riconteggio debiti contributivi  

L’INPS, con la circolare 4244 del 2023, ha posticipato all’11 di dicembre l’invio delle domande di riconteggio dei debiti contributivi successiva alla procedura di saldo e stralcio introdotta dal decreto lavoro.

Più semplice l’iter di riconoscimento delle prestazioni di invalidità

L’Inps, con il messaggio n. 4193 del 24/11/2023, rende noto il rilascio della prima versione del Portale della Disabilità.