19 Giugno 2024

Notizie dal mondo del lavoro, previdenza e fisco

Governo: le novità del Decreto Dignità in materia di contratto a tempo determinato

Di seguito le novità in tema di contratto a termine contenute nel Decreto Dignità di prossima approvazione.

Risultano confermate numerose delle anticipazioni circolate nei giorni precedenti. Vengono infatti ridotte da 5 a 4 il numero massimo di proroghe utilizzabili. Inoltre, viene prevista la facoltà di stipulare un primo rapporto di lavoro di durata non superiore a 12 mesi senza l’indicazione di alcuna causale. Tuttavia, l’eventuale rinnovo dello stesso risulterà possibile solo in presenza di esigenze:

  • Temporanee ed oggettive, estranee all’ordinaria attività del datore di lavoro, o sostitutive;
  • Connesse ad incrementi temporanei, significativi e non programmabili dell’attività ordinaria;
  • Relative alle attività stagionali e a picchi di attività.

Occorre precisare che, in presenza di una delle predette condizioni, al momento della stipula del primo rapporto, risulterà possibile fissare un termine comunque non superiore a 36 mesi.

Ad ogni rinnovo, a partire dal secondo, verrà a determinarsi un costo contributivo dello 0,5% in più rispetto all’1,4% per la Naspi.

Infine, viene esteso a 270 giorni il termine di impugnazione del contratto, in luogo dei 120 giorni precedentemente previsti.

In Primo Piano

Continua a leggere

Istat: occupati e disoccupati gennaio 2023

L’ISTAT, con un comunicato stampa pubblicato in data 2 marzo 2023, ha reso noti i dati relativi all’occupazione in Italia nel mese di gennaio 2023. Secondo quanto diffuso dall'Istat a gennaio 2023, rispetto al mese precedente, sono aumentati gli occupati e i disoccupati, mentre sono diminuiti gli inattivi.

Inps: pubblicati i dati di novembre 2022 dell’osservatorio sul precariato

L’INPS, in data 16 febbraio 2023, ha pubblicato i dati di novembre 2022 dell’Osservatorio sul precariato. Secondo i dati forniti dall’Istituto, le assunzioni attivate dai datori di lavoro privati, extra agricoli, fino a novembre 2022 sono state 7.561.933, con un aumento del 13% rispetto allo stesso periodo del 2021 e una crescita di tutte le tipologie contrattuali. Nello specifico, la crescita ha coinvolto tutte le tipologie contrattuali, ma il numero più alto di attivazioni si registra per i contratti a tempo indeterminato con 1.302.076 assunzioni (+21%). 

Osservatorio sul precariato: pubblicati i dati di luglio 2022

Osservatorio sul precariato: pubblicati i dati di luglio 2022. L’INPS, in data 20 ottobre 2022, ha pubblicato l’osservatorio sul precariato con i dati aggiornati a luglio 2022, i quali confermano la ripresa dei flussi di lavoro ai livelli pre-pandemia. Tra...