20 Febbraio 2024

Notizie dal Mondo del lavoro, previdenza e fisco

Formazione sul Patto inclusione sociale: Reddito di Cittadinanza

Formazione sul Patto inclusione sociale: Reddito di Cittadinanza. Il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali ha comunicato che risulta disponibile, sul portale Cliclavoro, la “Formazione di base sul Patto per l’inclusione sociale”, un percorso formativo a distanza (FAD), completamente gratuito, realizzato dal Ministero stesso con il supporto della Banca Mondiale e il contributo del CNOAS.

La FAD è indirizzata agli operatori di Comuni, consorzi, aziende speciali e Ambiti territoriali, nonché ai responsabili della programmazione sociale e dell’organizzazione dei servizi. L’obiettivo è fornire indicazioni teoriche e pratiche sull’utilizzo dei nuovi strumenti operativi per la definizione dei Patti per l’inclusione sociale, favorendo così un’attuazione omogenea, su tutto il territorio nazionale, degli interventi di contrasto alla povertà previsti dal Reddito di Cittadinanza.

Il piano di studi prevede sette moduli sviluppati in modalità interattiva. Attraverso giochi, quiz ed esempi di casi di studio tratti da esperienze reali, l’utente potrà confrontarsi con situazioni analoghe a quelle che fronteggia nella vita di tutti i giorni, allenando le proprie capacità di gestire le criticità.

  1. Introduzione al Reddito di Cittadinanza
  2. Analisi preliminare
  3. Quadro di analisi
  4. Patto per l’inclusione sociale
  5. Patto per l’inclusione sociale semplificato
  6. Presa in carico specialistica
  7. Attivazione di servizi e interventi

Attualmente sono online i moduli 1, 2, 3 e 4. I restanti moduli saranno disponibili nei prossimi mesi. Per seguire la formazione online occorre registrarsi al portale Cliclavoro e seguire le istruzioni.

Leggi anche qui

Formazione sul Patto inclusione sociale: Reddito di Cittadinanza.

Fonte: Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali

In Primo Piano

Continua a leggere

Esonero contributivo per i beneficiari di assegno di inclusione 

L’Inps ha reso note le prime indicazioni in merito all’esonero introdotto dal Dl 48/2023 relativo alle assunzioni a tempo determinato e indeterminato e per la trasformazione dei rapporti di lavoro a tempo indeterminato di soggetti beneficiari dell’Assegno di inclusione e del Supporto per la formazione e il lavoro

Riconteggio debiti contributivi  

L’INPS, con la circolare 4244 del 2023, ha posticipato all’11 di dicembre l’invio delle domande di riconteggio dei debiti contributivi successiva alla procedura di saldo e stralcio introdotta dal decreto lavoro.

Più semplice l’iter di riconoscimento delle prestazioni di invalidità

L’Inps, con il messaggio n. 4193 del 24/11/2023, rende noto il rilascio della prima versione del Portale della Disabilità.