24 Maggio 2024

Notizie dal mondo del lavoro, previdenza e fisco

Corte di Cassazione: precedenti disciplinari e licenziamento

Nella sentenza n. 30564 del 2018 è stato affermato dalla Corte di Cassazione che non sempre il datore di lavoro è tenuto a riportare nella lettera di contestazione tutti i fatti di natura disciplinare che hanno portato al licenziamento del lavoratore, anche se nella lettera con cui lo stesso licenziamento viene irrogato sono, comunque, riportati.

Nell’opinione della Corte si tratta, infatti, di semplici precedenti di carattere negativo la cui funzione primaria consiste essenzialmente nel valutare la proporzionalità della sanzione da irrogare.

Fonte: Corte di Cassazione

In Primo Piano

Continua a leggere

Negligenza dei comportamenti legittima il licenziamento 

In malattia di giorno e al lavoro di sera. La Cassazione conferma il licenziamento. Con l’ordinanza n. 1472 del 15 gennaio scorso la Corte di Cassazione si è espressa sul caso di licenziamento di una lavoratrice dal doppio comportamento:...

Hashtag #Layoffs, social media e licenziamento 

Nell’era dello smartworking, anche la fine di un rapporto di lavoro può avvenire a distanza. Trattandosi di una fase delicata del rapporto, nessuno penserebbe mai di registrarne il contenuto. O quasi. #LayOffs, l'hashtag che spopola in America È quello che sta...

Dimissioni volontarie durante il divieto di licenziamento

Dimissioni volontarie durante il divieto di licenziamento. Diritto alle indennità per legge