22 Febbraio 2024

Notizie dal Mondo del lavoro, previdenza e fisco

Cassazione: legittimo il licenziamento per raggiungimento del limite di età nell’ambito del lavoro intermittente

Con sentenza n. 4223 del 21 febbraio 2018, la Corte di Cassazione, adeguandosi ai principi espressi dalla Corte di giustizia europea nella causa C-143/16, ha stabilito che deve considerarsi legittimo il licenziamento del lavoratore, assunto con contratto intermittente (job on call), dal momento in cui quest’ultimo compia il venticinquesimo anno di età.

Tale decisone è motivata dal fatto che il requisito anagrafico previsto per l’attivazione di un contratto a chiamata rientra nell’ambito del potere discrezionale riconosciuto ai singoli Stati membri Ue al fine di introdurre misure per la flessibilità del mercato del lavoro.

Fonte: Corte di Cassazione

In Primo Piano

Continua a leggere

Aumento top per i contratti intermittenti stagionali

Focus dell'Istat. I contratti di lavoro intermittente tra il 2010 e il 2022 sono raddoppiati e sono giunti a quota 288mila in media mensile nel 2022. Nel secondo trimestre 2023 il numero è arrivato quasi e 312mila unità, in...

Dimissioni volontarie durante il divieto di licenziamento

Dimissioni volontarie durante il divieto di licenziamento. Diritto alle indennità per legge

Controllare mail è illecito, Cassazione su un caso di licenziamento

La Corte di Cassazione con l’ordinanza 18168 del 2023 ha confermato le sentenze di illegittimità del licenziamento per controllo illecito della mail aziendale e a seguito di un’attività di pedinamento.