19 Giugno 2024

Notizie dal mondo del lavoro, previdenza e fisco

Cassazione: legittimo il licenziamento per raggiungimento del limite di età nell’ambito del lavoro intermittente

Con sentenza n. 4223 del 21 febbraio 2018, la Corte di Cassazione, adeguandosi ai principi espressi dalla Corte di giustizia europea nella causa C-143/16, ha stabilito che deve considerarsi legittimo il licenziamento del lavoratore, assunto con contratto intermittente (job on call), dal momento in cui quest’ultimo compia il venticinquesimo anno di età.

Tale decisone è motivata dal fatto che il requisito anagrafico previsto per l’attivazione di un contratto a chiamata rientra nell’ambito del potere discrezionale riconosciuto ai singoli Stati membri Ue al fine di introdurre misure per la flessibilità del mercato del lavoro.

Fonte: Corte di Cassazione

In Primo Piano

Continua a leggere

Il sospetto di un illecito non autorizza il controllo delle mail

Il sospetto di un illecito non autorizza il controllo delle mail. Bisogna rispettare le norme. Sentenza del 14 febbraio del Tribunale del Lavoro di Roma dichiara illegittimo un licenziamento formalizzato in violazione dell’articolo 4 dello Statuto dei Lavoratori. Infatti,...

Nullo il licenziamento disciplinare se non viene ascoltato il dipendente

Deciso dalla Corte di Cassazione con la sentenza n. 2859 del 31 gennaio scorso. È nullo il licenziamento di un dipendente a cui è stato negato il diritto di replica  per violazione delle procedure previste dalla legge.  Il datore di lavoro,...

Negligenza dei comportamenti legittima il licenziamento 

In malattia di giorno e al lavoro di sera. La Cassazione conferma il licenziamento. Con l’ordinanza n. 1472 del 15 gennaio scorso la Corte di Cassazione si è espressa sul caso di licenziamento di una lavoratrice dal doppio comportamento:...