24 Maggio 2024

Notizie dal mondo del lavoro, previdenza e fisco

Cassazione: illegittimo il licenziamento del dipendente che abbia presentato denuncia penale nei confronti del datore di lavoro

Con l’ordinanza 14393 del 5 giugno 2018, la Corte di Cassazione ha affermato che è da considerarsi illegittimo il licenziamento comminato al lavoratore che abbia presentato denuncia penale nei confronti del datore di lavoro.

Tale condotta non può infatti comportare un licenziamento per giusta causa o giustificato motivo oggettivo in quanto rappresenta un diritto costituzionalmente garantito. Quanto detto è vero purchè non si accerti la “volontà di danneggiare il datore di lavoro mediante false accuse” o anche il “superamento della soglia del  rispetto della verità oggettiva con colpa grave o dolo”.

Fonte: Corte di Cassazione

In Primo Piano

Continua a leggere

Negligenza dei comportamenti legittima il licenziamento 

In malattia di giorno e al lavoro di sera. La Cassazione conferma il licenziamento. Con l’ordinanza n. 1472 del 15 gennaio scorso la Corte di Cassazione si è espressa sul caso di licenziamento di una lavoratrice dal doppio comportamento:...

Hashtag #Layoffs, social media e licenziamento 

Nell’era dello smartworking, anche la fine di un rapporto di lavoro può avvenire a distanza. Trattandosi di una fase delicata del rapporto, nessuno penserebbe mai di registrarne il contenuto. O quasi. #LayOffs, l'hashtag che spopola in America È quello che sta...

Dimissioni volontarie durante il divieto di licenziamento

Dimissioni volontarie durante il divieto di licenziamento. Diritto alle indennità per legge