20 Aprile 2024

Notizie dal mondo del lavoro, previdenza e fisco

Permessi disabili: integrato con nuove funzionalità lo sportello telematico  

Lo sportello telematico utilizzato per l’acquisizione delle istanze per la fruizione dei permessi di cui all’articolo 33 della legge 5 febbraio 1992, n. 104, è stato integrato con la nuova funzionalità “Variazione dati domanda”. Diventa quindi possibile modificare le condizioni dichiarate all’interno delle istanze già presentate in modalità telematica, fermi restando i vincoli dipendenti dalla normativa vigente. 

Lo rende noto l’Inps, con il messaggio n. 3141 del 07/09/2023

Attraverso la nuova funzionalità il lavoratore può modificare i dati presenti in un’istanza già trasmessa telematicamente all’Istituto Previdenziale ed effettuare la rinuncia dell’istanza che ha intenzione di variare, presentandone contestualmente una nuova con le variazioni da apportare. 

Come specificato dall’Inps, la richiesta di “Variazione dati domanda” può essere effettuata solamente per le istanze in corso di fruizione nel mese di presentazione della richiesta. 

Il messaggio in argomento riporta gli specifici passaggi da seguire per svolgere la procedura di variazione:  

  •  selezionare la domanda che si intende variare dall’elenco di domande che propone la procedura; 
  • indicare per la domanda che si intende variare la data di rinuncia e se per il mese in corso si sia fruito o meno, fino alla data di rinuncia specificata, dei benefici richiesti nella domanda che si intende variare; 
  • confermare le informazioni inserite per la rinuncia alla domanda da variare; 
  • presentare la domanda con i dati rettificati per mezzo delle funzionalità che saranno disponibili non appena selezionato il pulsante “Variazione dati domanda”. L’acquisizione della nuova domanda sarà facilitata dalla procedura, che proporrà in modifica i dati della domanda che si intende modificare, fermi restando i vincoli dipendenti dalla normativa vigente. 

Terminato l’inserimento delle informazioni richieste, sia in caso di richiesta di rinuncia che di trasmissione di una nuova domanda con i dati modificati, la procedura mostrerà la pagina “Riepilogo dati”, all’interno della quale saranno presenti i dati significativi della richiesta specifica effettuata.  

Sia la richiesta di rinuncia  che la nuova domanda trasmessa con i dati variati possono essere consultate, oppure annullate.   

In Primo Piano

Continua a leggere

Esonero contributivo per i beneficiari di assegno di inclusione 

L’Inps ha reso note le prime indicazioni in merito all’esonero introdotto dal Dl 48/2023 relativo alle assunzioni a tempo determinato e indeterminato e per la trasformazione dei rapporti di lavoro a tempo indeterminato di soggetti beneficiari dell’Assegno di inclusione e del Supporto per la formazione e il lavoro

Al caregiver serve ricaricare le energie psico-fisiche

Il nesso causale tra la fruizione dei permessi 104/92 e l’assistenza al familiare disabile. Con la sentenza n. 553/2022 del 13 ottobre 2023, la sezione Lavoro del Tribunale di Ascoli Piceno si è espressa in materia di compatibilità tra la...

Riconteggio debiti contributivi  

L’INPS, con la circolare 4244 del 2023, ha posticipato all’11 di dicembre l’invio delle domande di riconteggio dei debiti contributivi successiva alla procedura di saldo e stralcio introdotta dal decreto lavoro.