24 Giugno 2024

Notizie dal mondo del lavoro, previdenza e fisco

Licenziato il malato kickboxer 

Così la Corte di Cassazione con la sentenza n. 5002 del 2024 che riprende alcuni principi in caso di Lavoro e altre attività durante la malattia già stabiliti nella giurisprudenza. Se un dipendente mentre è malato compromette la ripresa del lavoro perché svolge un’altra attività si configura un illecito che mina il rapporto fiduciario e la buona fede tra il datore di lavoro e il lavoratore.

Questi in sintesi i principi ribaditi dai magistrati.

“Non sempre quando il lavoratore malato compie un’altra attività si può procedere con il licenziamento infatti, questa deve compromettere la ripresa dell’attività lavorativa. L’attività può comportare un grave illecito, il quale va a minare il rapporto fiduciario tra il datore di lavoro e il lavoratore oltre a violare i principi di buona fede di cui agli articoli 1175 e 1375 del Codice civile come riportato dalla sentenza 7552 del 2023”. 

In Primo Piano

Continua a leggere

Cassazione: si può licenziare chi fa un altro lavoro mentre è in malattia 

È legittimo il licenziamento del dipendente che durante il periodo di assenza per malattia viene sorpreso tramite accertamenti con agenzia investigativa mentre svolge un’altra attività lavorativa. Lo ha stabilito la sentenza n. 2516 del 26 gennaio scorso. La Corte di...

Nullo il licenziamento disciplinare se non viene ascoltato il dipendente

Deciso dalla Corte di Cassazione con la sentenza n. 2859 del 31 gennaio scorso. È nullo il licenziamento di un dipendente a cui è stato negato il diritto di replica  per violazione delle procedure previste dalla legge.  Il datore di lavoro,...

Negligenza dei comportamenti legittima il licenziamento 

In malattia di giorno e al lavoro di sera. La Cassazione conferma il licenziamento. Con l’ordinanza n. 1472 del 15 gennaio scorso la Corte di Cassazione si è espressa sul caso di licenziamento di una lavoratrice dal doppio comportamento:...