24 Giugno 2024

Notizie dal mondo del lavoro, previdenza e fisco

Io Lavoro: nuovo incentivo occupazionale

Io Lavoro: nuovo incentivo occupazionale. L’ANPAL con decreto n. 44/2020, comunica l’introduzione di un nuovo incentivo occupazionale, denominato “incentivo lavoro” (Io Lavoro) destinato a datori di lavoro privati che assumono nel periodo temporale compreso tra 1° gennaio 2020 e il 31 dicembre 2020, persone disoccupate aventi le seguenti caratteristiche:

  • lavoratori aventi età compresa tra 16 e 24 anni;
  • lavoratori aventi 25 o più anni, privi di impiego regolarmente retribuito da almeno sei mesi;
  • lavoratori che non hanno avuto rapporti di lavoro negli ultimi sei mesi col medesimo lavoratore;
  • aventi sede di lavoro ubicata nelle Regioni “meno sviluppate” (Basilicata, Calabria, Campania, Puglia e Sicilia), nelle Regioni “più sviluppate” (Piemonte, Valle d’Aosta, Liguria, Lombardia, Emilia Romagna, Veneto, Friuli Venezia Giulia, Provincia Autonoma di Trento, Toscana, Umbria, Marche e Lazio) o nelle Regioni “in transizione” (Abruzzo, Molise e Sardegna), indipendentemente dalla residenza del lavoratore.

Importo dell’incentivo:

l’incentivo deve essere calcolato in base alla contribuzione previdenziale del datore di lavoro, escludendo premi e contributi dovuti all’INAIL, per un periodo di 12 mesi a partire dalla data di assunzione, nel limite massimo di 8.060 euro annuali, per lavoratore assunto.

Nell’ipotesi di lavoro a tempo parziale il massimale è ridotto in maniera proporzionale.

Cumulabilità con altri incentivi: è prevista la cumulabilità con:

  • l’incentivo per chi assume percettori di reddito di cittadinanza;
  • l’incentivo strutturale all’occupazione giovanile stabile, nel limite massimo di un importo di esonero pari a 8.060 euro su base annua;
  • con altri incentivi già previsti e attuati nelle regioni del Mezzogiorno per datori che abbiano sede di lavoro in tali regioni.

Procedimento di ammissione all’incentivo:

al fine di ottenere gli incentivi in oggetto, i datori di lavoro devono inoltrare una istanza preliminare di ammissione all’INPS, da effettuarsi tramite apposito modulo telematico che sarà definito dall’INPS.

L’importo effettivo dell’incentivo è determinato dall’istituto in relazione alla durata e retribuzione del contratto sottoscritto; l’Istituto, inoltre, verifica che siano soddisfatti i requisiti di ammissione all’incentivo, comunicando successivamente al datore di lavoro l’avvenuta prenotazione dell’importo dell’incentivo.

Per non incorrere nella decadenza dell’incentivo, entro dieci giorni dalla ricezione della comunicazione di prenotazione da parte dell’INPS, il datore di lavoro deve provvedere ad effettuare l’assunzione e confermare la prenotazione effettuata in suo favore.

L’erogazione del beneficio avviene mediante conguaglio sulle denunce contributive.

Io Lavoro: nuovo incentivo occupazionale

In Primo Piano

Continua a leggere

Chiarimenti INPS esonero assunzioni donne 2021-2022

Chiarimenti INPS esonero assunzioni donne 2021-2022. L’Inps fornisce ulteriori chiarimenti in merito all’esonero previsto per le assunzione

Io Lavoro: invio domande anche dopo il 31 gennaio

Io Lavoro: invio domande anche dopo il 31 gennaio. Con comunicato ufficiale del 29 Gennaio 2021 viene reso noto dall’ANPAL una ulteriore proroga dei termini per usufruire dell’incentivo Io Lavoro:

Le responsabilità di ANPAL per l’IncentivO Lavoro

Le responsabilità di ANPAL per l’IncentivO Lavoro.L’ANPAL replica a quanto affermato dall’INPS circa l’interruzione momentanea della verifica