22 Aprile 2024

Notizie dal mondo del lavoro, previdenza e fisco

INPS: Trasformazione della domanda NASpI in domanda indennità DIS-COLL per gli eventi di disoccupazione verificatisi a partire dal 1 gennaio 2017 – ulteriori chiarimenti

Con il messaggio 4804 del 30 novembre 2017, l’Inps ha fornito chiarimenti relativi alla trattazione della casistica afferente alle domande di disoccupazione NASpI erroneamente presentate in luogo di domande di indennità DIS-COLL.

L’Istituto sottolinea che nel caso in cui la domanda di prestazione NASpI abbia tutti i requisiti per essere valutata come domanda di DIS-COLL e solo per errore materiale sia stata presentata come domanda di NASpI, è possibile la trasformazione dell’istanza in domanda di DIS-COLL per gli eventi di disoccupazione verificatisi a far data dal 1° gennaio 2017, anche a valere sulle risorse residue stanziate dall’articolo 1, comma 310, della legge n. 208 del 2015. Al riguardo, si rende opportuno precisare che per quanto attiene agli assegnisti e ai dottorandi di ricerca con borsa di studio, la trasformazione è possibile esclusivamente per le cessazioni verificatisi a partire dal 1° luglio 2017.

In tutte le ipotesi di cui sopra in cui è consentita la trasformazione delle domande di NASpI in DIS-COLL, le strutture territoriali procederanno all’acquisizione di una nuova e corretta domanda, esclusivamente su istanza di parte, corredata dalla documentazione eventualmente richiesta ai fini dell’accesso alla prestazione di disoccupazione spettante.

Le nuove domande dovranno comunque essere acquisite con la medesima data di presentazione di quelle erroneamente inoltrate.

In conclusione, in presenza di istanze di parte o di ricorsi amministrativi riferiti a domande erroneamente presentate per le quali non sia intervenuta decadenza dal diritto, le strutture territoriali potranno agire in autotutela secondo le indicazioni sopra esposte.

 

Fonte: Inps

 

 

 

In Primo Piano

Continua a leggere

Licenziamento e ticket Determinato il massimale NASpI

Quota 2024 a 1.550,42 euro. Calcolata la base della contribuzione dovuta in applicazione dell’obbligo di versamento del ticket di licenziamento. Lo ha comunicato l'Inps con il messaggio n. 531 del 7 febbraio 2024.   Nuovo massimale NaspI per il calcolo...

Diritto alla Naspi può venire meno

Diritto alla Naspi può venire meno. Lo ha deciso la Corte di Cassazione. La percezione della Naspi decade se non vengono resi noti gli altri eventuali rapporti autonomi in essere.  La Corte di Cassazione con l’ordinanza 846 del 9 gennaio scorso...

Indennità di disoccupazione Naspi, adempimenti al 31 gennaio

Chi beneficia dei sussidi deve comunicare il reddito. Con il messaggio n. 4361 del 5 dicembre 2023, l’Inps ha fatto sapere quali sono i prossimi adempimenti a carico dei beneficiari delle prestazioni di disoccupazione NASpi. Entro il 31 gennaio 2024...