4 Marzo 2024

Notizie dal Mondo del lavoro, previdenza e fisco

Inps: massimali cassa integrazione, Naspi e mobilità

Con la circolare 48/2016 l’Inps riporta la misura, in vigore dal 1° gennaio 2016, degli importi massimi dei trattamenti di cassa integrazione, di mobilità e delle indennità di disoccupazione Naspi e Dis-coll.

Per la cassa integrazione si riporta la tabella presente nella circolare:

Trattamenti di integrazione salariale  (al netto del 5,84%)
Retribuzione (euro) Tetto Importo lordo (euro) Importo netto (euro)
Inferiore o uguale a 2.102,24 Basso  971,71  914,96
Superiore a 2.102,24 Alto  1.167,91 1.099,70 

Come ricorda l’Inps, questi massimali devono essere incrementati nella misura ulteriore del 20 per cento per i trattamenti di cassa integrazione concessi in favore delle imprese del settore edile e lapideo per intemperie stagionali.

 Trattamenti di integrazione salariale – settore edile (al netto del 5,84%)
Retribuzione (euro) Tetto Importo lordo (euro) Importo netto (euro)
Inferiore o uguale a 2.102,24 Basso  1.166,05  1.097,95
Superiore a 2.102,24 Alto  1.401,49    1.319,64 

Per quanto riguarda l’indennità di mobilità si riporta la seguente tabella:

Indennità di mobilità (al netto del 5,84%)
Retribuzione (euro) Tetto Importo lordo (euro) Importo netto (euro)
Inferiore o uguale a 2.102,24 Basso  971,71   914,96
Superiore a 2.102,24 Alto  1.167,91 1.099,70 

Invece, la retribuzione da prendere a riferimento per il calcolo delle indennità di disoccupazione Naspi e Dis-coll è pari a 1.195 euro, mentre l’importo massimo mensile di queste indennità non può  superare 1.300 euro.

Fonte: Inps

In Primo Piano

Continua a leggere

Licenziamento e ticket Determinato il massimale NASpI

Quota 2024 a 1.550,42 euro. Calcolata la base della contribuzione dovuta in applicazione dell’obbligo di versamento del ticket di licenziamento. Lo ha comunicato l'Inps con il messaggio n. 531 del 7 febbraio 2024.   Nuovo massimale NaspI per il calcolo...

Cassa integrazione giù del 29% 

Netto calo delle richieste di cassa integrazione nel 2023 con la discesa delle domande per la cassa in deroga e per i fondi di solidarietà e in coincidenza con lo stop alla crisi pandemica.  Secondo i dati diffusi oggi dall’Osservatorio...

Diritto alla Naspi può venire meno

Diritto alla Naspi può venire meno. Lo ha deciso la Corte di Cassazione. La percezione della Naspi decade se non vengono resi noti gli altri eventuali rapporti autonomi in essere.  La Corte di Cassazione con l’ordinanza 846 del 9 gennaio scorso...