25 Febbraio 2024

Notizie dal Mondo del lavoro, previdenza e fisco

Inps: gli incentivi per l’assunzione di disabili – istruzioni

Con la circolare n. 99 del 13 maggio 2016, l’Inps fornisce tutte le indicazioni necessarie per la fruizione degli incentivi economici, introdotti dal Decreto legislativo 151/2015, per l’assunzione di lavoratori disabili.

L’importo di tale agevolazione varia a seconda della tipologia e del grado di disabilità posseduto dal lavoratore ed è rapportato alla retribuzione imponibile previdenziale, percepita dallo stesso.

Il beneficio, una volta concesso in seguito alla presentazione dell’istanza telematica, potrà essere fruito tramite conguaglio nelle denunce contributive mensili, a partire dal periodo di competenza di giugno 2016. Per i periodi pregressi (competenza gennaio – maggio 2016), l’incentivo potrà essere recuperato, sempre tramite esposizione nelle denunce contributive, entro il giorno 16 del terzo mese successivo alla pubblicazione della circolare in commento.

Per i datori di lavoro agricoli, il beneficio sarà fruito tramite Dmag, ed il recupero dei periodi di competenza del primo trimestre 2016 sarà effettuato attraverso la presentazione di un dmag di variazione (V).

Fonte: Inps

 

In Primo Piano

Continua a leggere

Inps: contributo per genitori con figli a carico con disabilità

Inps: contributo per genitori con figli a carico con disabilità. L’Inps con circolare n. 39 del 10 marzo 2022, fornisce indicazioni operative relativa alla nuova disciplina assistenziale che prevede un contributo mensile, di importo massimo di 500 euro netti,...

INPS: come presentare le domande per il bonus figli disabili

INPS: come presentare le domande per il bonus figli disabili . L’INPS, attraverso il messaggio 471 del 31-01-2022, rilascia la procedura per la trasmissione delle domande di erogazione del contributo in favore dei genitori disoccupati o monoreddito, con figli con disabilità, introdotto dalla Legge di Bilancio 2021.

Prospetto informativo scadenza 31 gennaio

Prospetto informativo scadenza 31 gennaio. Il 31 gennaio rappresenta una importante scadenza per tutti i datori di lavoro pubblici o privati che occupano a livello nazionale almeno 15 dipendenti, costituenti base di computo, in quanto gli stessi tenuti all’invio del prospetto informativo al Servizio territoriale competente.