16 Aprile 2024

Notizie dal mondo del lavoro, previdenza e fisco

Inps: esclusione dalla cigs dei gruppi parlamentari e consiliari

L’Inps, con il Messaggio n. 5865 del 23 settembre 2015 ricorda che i gruppi parlamentari e consiliari sono esclusi dal campo di applicazione del DL n. 149 e, quindi, non sono destinatari dell’estensione della disciplina della CIGS e dei Contratti di Solidarietà, disposta dall’art. 16 di detto decreto legge e, quindi, non sono tenuti al versamento della relativa contribuzione di finanziamento.

Al fine di rendere operativa l’esclusione dal versamento della contribuzione CIGS si deve procedere alla riclassificazione ai fini previdenziali delle matricole contributive accese dai gruppi parlamentari e consiliari, previa presentazione di apposita domanda degli interessati.

Per tale motivo, l’Istituto, in seguito all’esito positivo della domanda, procederà alla riclassificazione delle posizioni contributive dei Gruppi parlamentari (decorrenza da gennaio 2014), ripristinando la preesistente classificazione già in uso per i partiti politici; C.S.C. 7.07.03 con ATECO 2007 94.92.00.

Con riguardo al recupero dell’eventuale contribuzione CIGS versata e non dovuta, i datori di lavoro interessati dovranno avvalersi della procedura delle regolarizzazioni contributive (UniEmens/vig).

Invece, ai fini della definizione delle note di rettifica emesse a seguito del mancato versamento del contributo CIGS l’Istituto provvederà alla sospensione delle stesse, al fine di impedirne il passaggio al N.R.C.

Fonte: Inps

In Primo Piano

Continua a leggere

Osservatorio Cig: i dati di febbraio 2023

L'INPS, in data 23 marzo 2023, ha pubblicato l’Osservatorio sulle ore autorizzate di Cassa Integrazione Guadagni con i dati relativi al mese di febbraio 2023.

Fermo pesca 2022: scadenza della domanda per l’indennità

Con il decreto interministeriale n. 1 del 2023, tra il Ministero del lavoro e il Ministero delle politiche agricole, si sono indicate le modalità pratiche per fare richiesta dell’indennità per fermo pesca, in adempimento del dettato della L. 234 del 2022.

Inps: novità procedurali sulle domande di accesso ai fondi di solidarietà bilaterali e alla FIS

Inps: novità procedurali sulle domande di accesso ai fondi di solidarietà bilaterali e alla FIS. L’INPS, con il messaggio n. 583 del 07/02/2023, ha reso noto che, a seguito di un aggiornamento della procedura, è attualmente possibile trasmettere tramite il servizio “Comunicazione bidirezionale” anche i documenti in formato .csv.  Pertanto, il file contenente la dichiarazione del fruito deve essere trasmesso esclusivamente nel suddetto formato, senza inserirlo in una cartella con estensione .zip.