22 Febbraio 2024

Notizie dal Mondo del lavoro, previdenza e fisco

Inps: erogazione della “quattordicesima” ai pensionati

Con il Messaggio n. 2831 del 27 giugno 2016, l’Inps fornisce le informazioni relative alla corresponsione della quattordicesima a favore dei favore dei pensionati ultrasessantaquattrenni, a determinate condizioni reddituali.

L’importo di tale somma aggiuntiva varia a seconda del livello reddituale dei soggetti pensionati, così come riportati nel messaggio in commento.

Come specificato nella circolare per la verifica dei requisiti reddituali vengono sempre utilizzati i redditi diversi da pensione dichiarati dai pensionati in sede di richiesta di attribuzione della somma aggiuntiva.

Ai fini della verifica reddituale vengono considerati ance il redditi di pensione presunti che il pensionato sta conseguendo nel corso dell’anno 2016. Tuttavia, la quattordicesima viene corrisposta in via provvisoria, e il diritto sarà verificato sulla base della dichiarazione dei redditi definitiva.

In caso di prima erogazione, il reddito complessivo da prendere a riferimento è quello dell’anno in corso, mentre in caso di corresponsione successiva alla prima il reddito di riferimento è composto da:

– redditi per prestazioni per le quali sussiste l’obbligo di comunicazione al Casellario centrale dei pensionati conseguiti nello stesso anno;

– redditi diversi da quelli di cui al punto precedente conseguiti nell’anno precedente.

Ovviamente la quattordicesima viene erogata in misura tale da non comportare il superamento dei limiti massimi stabiliti.

Fonte: Inps

 

In Primo Piano

Continua a leggere

Esonero contributivo per i beneficiari di assegno di inclusione 

L’Inps ha reso note le prime indicazioni in merito all’esonero introdotto dal Dl 48/2023 relativo alle assunzioni a tempo determinato e indeterminato e per la trasformazione dei rapporti di lavoro a tempo indeterminato di soggetti beneficiari dell’Assegno di inclusione e del Supporto per la formazione e il lavoro

Riconteggio debiti contributivi  

L’INPS, con la circolare 4244 del 2023, ha posticipato all’11 di dicembre l’invio delle domande di riconteggio dei debiti contributivi successiva alla procedura di saldo e stralcio introdotta dal decreto lavoro.

Più semplice l’iter di riconoscimento delle prestazioni di invalidità

L’Inps, con il messaggio n. 4193 del 24/11/2023, rende noto il rilascio della prima versione del Portale della Disabilità.