23 Giugno 2024

Notizie dal mondo del lavoro, previdenza e fisco

INPS: assunzioni congiunte in agricoltura – adempimenti previdenziali

Con la circolare n. 131 del 2 luglio 2015, l’Inps fornisce chiarimenti in merito agli adempimenti previdenziali connessi alle nuove assunzioni congiunte nel settore agricolo, introdotte dall’art. 9, comma 11, del D.L. 28 giugno 2013 n. 76.

Pertanto, l’assunzione congiunta di uno o più dipendenti può essere effettuata da:

  • – imprese agricole, comprese cooperative, appartenenti allo stesso gruppo;
  • – imprese agricole, comprese cooperative, riconducibili allo stesso proprietarioo a soggetti legati tra loro da un vincolo di parentela o di affinità entro il terzo grado;
  • – imprese legate da un contratto di rete, quando almeno il 50 per cento di esse sono imprese agricole.

In linea con le modalità di gestione individuate dal Ministero del lavoro e delle politiche sociali, in un’ottica di semplificazione degli adempimenti lavoristico/previdenziali, vengono individuati, ai fini degli adempimenti previdenziali, i medesimi soggetti obbligati ad effettuare le comunicazioni (UnilavCong) ai sensi del D.M. 27 marzo 2014.

Pertanto, il “referente Unico” sarà:

  • l’Impresa capogruppo, nell’ipotesi di gruppo d’imprese;
  • il proprietario, nell’ipotesi di imprese appartenenti allo stesso soggetto;
  • il soggetto individuato da uno specifico accordo o dal contratto di rete depositati presso le associazioni di categoria, nell’ipotesi di imprese legate tra loro da un vincolo di parentela o di affinità entro il terzo grado o da un contratto di rete.

Il “Referente Unico”, come sopra individuato, sarà tenuto alla presentazione della Denuncia Aziendale (D.A.) e della denuncia trimestrale di manodopera (DMAG), secondo le modalità espresse nella circolare.

Fonte: Inps

In Primo Piano

Continua a leggere

Le regole per le assunzioni di lavoratori extra UE

Introduzione Per le assunzioni di lavoratori extra UE, i datori di lavoro devono mettere in atto una serie di adempimenti che, in parte, sono stati recentemente rivisti al fine di rendere il processo di assunzione più snello. In linea generale,...

Decreto Lavoro: incentivi per l’assunzione di NEET

Il legislatore, con il cd. Decreto lavoro (n. 48 del 2023), ha inserito nell’ordinamento un nuovo incentivo all’assunzione dei giovani a tempo indeterminato a tempo pieno o a tempo parziale almeno al 60%.

Osservatorio sul precariato: i dati di gennaio 2023

L’INPS, in data 20 aprile 2023, ha reso nota la pubblicazione dell’Osservatorio sul precariato con i dati relativi al mese di gennaio 2023.