25 Febbraio 2024

Notizie dal Mondo del lavoro, previdenza e fisco

INPGI: minimali e massimali 2022 – passaggio in INPS

INPGI: minimali e massimali 2022 – passaggio in INPS. L’INPGI, attraverso la circolare n. 1 del 2 febbraio 2022,  comunica i valori di riferimento per la retribuzione imponibile a fini contributivi applicabili all’anno 2022.

Nel contempo l’Istituto fa propria la disposizione introdotta dalla legge di Bilancio 2022 riguardo la transizione all’INPS, entro il 30 giugno 2022, della gestione afferente per i lavoratori dipendenti i giornalisti professionisti, i pubblicisti e i praticanti titolari di un rapporto di lavoro subordinato di natura giornalistica.

Al riguardo, in merito agli adempimenti contributivi, l’Istituto si riserva di fornire ulteriori comunicazioni nei prossimi mesi.

Questi i punti affrontati all’interno della circolare:

  • Passaggio della  funzione previdenziale della gestione sostitutiva dell’A.G.O. dell’INPGI  al FPLD  dell’INPS;
  • Gestione sostitutiva dell’ago (lavoro subordinato) – valori minimi e massimali  retributivi e contributivi per l’anno  2022;
  • Determinazione delle retribuzioni convenzionali per i lavoratori all’estero;
  • Rateazione debiti contributivi;
  • Prosecuzione volontaria della contribuzione anno 2022;
  • Agevolazioni Contributive;
  • Aggiornamenti Procedura  DASM.

INPGI: minimali e massimali 2022 – passaggio in INPS

In Primo Piano

Continua a leggere

Esonero contributivo per i beneficiari di assegno di inclusione 

L’Inps ha reso note le prime indicazioni in merito all’esonero introdotto dal Dl 48/2023 relativo alle assunzioni a tempo determinato e indeterminato e per la trasformazione dei rapporti di lavoro a tempo indeterminato di soggetti beneficiari dell’Assegno di inclusione e del Supporto per la formazione e il lavoro

Riconteggio debiti contributivi  

L’INPS, con la circolare 4244 del 2023, ha posticipato all’11 di dicembre l’invio delle domande di riconteggio dei debiti contributivi successiva alla procedura di saldo e stralcio introdotta dal decreto lavoro.

Più semplice l’iter di riconoscimento delle prestazioni di invalidità

L’Inps, con il messaggio n. 4193 del 24/11/2023, rende noto il rilascio della prima versione del Portale della Disabilità.