23 Luglio 2024

Notizie dal mondo del lavoro, previdenza e fisco

Cambiano i fringe benefit

Soglie di esenzione nuove con la Legge di Bilancio 2024. La Legge di Bilancio 2024 (L. 213/2023) ha previsto una disciplina più favorevole in materia di esclusione dal computo del reddito imponibile del lavoratore dipendente per i beni ceduti e i servizi prestati al lavoratore medesimo (c.d. fringe benefit).

La norma ha introdotto l’innalzamento del limite di esenzione da 258,23 euro a 2.000 euro per i lavoratori dipendenti con figli fiscalmente a carico, compresi i figli nati fuori dal matrimonio riconosciuti e i figli adottivi o affidati e a 1.000 euro per gli altri lavoratori dipendenti. 

Sono incluse nel limite di esenzione le somme erogate o rimborsate dal datore di lavoro per il pagamento delle seguenti spese:

  • utenze domestiche del servizio idrico integrato;
  • energia elettrica;
  • gas naturale;
  • per il contratto di locazione della prima casa ovvero degli interessi sul mutuo relativo alla prima casa.

Riguardo alla nozione di figli fiscalmente a carico si ricorda che, in base all’articolo 12, comma 2, del Tuir (D.P.R. n. 917/1986) e successive modificazioni, si considerano “fiscalmente a carico” i figli che abbiano un reddito non superiore a 4.000 euro, ovvero a 2.840,51 nel caso di figli di età superiore a 24 anni (al lordo degli oneri deducibili).

Cambiano i fringe benefit.

In Primo Piano

Continua a leggere

Conguaglio previdenziale fringe benefit: bisogna aggiornarsi

A seguito delle indicazioni Inps trasmesse con il messaggio n. 3884/2023, con il messaggio n. 4027 del 14 novembre 2023 l’Istituto fornisce ulteriori chiarimenti oltre a rendere note le modalità di esposizione dei dati per il recupero della contribuzione con riguardo ai lavoratori iscritti alla Gestione Pubblica.  

Fringe benefit e bonus benzina 

Arrivano dall’Istituto nazionale della previdenza  le indicazioni per il trattamento contributivo e fiscale dei fringe benefit dei lavoratori dipendenti.   Con il messaggio n. 3884 del 6 novembre 2023 l’Inps interpreta le norme del 2023 e spiega modifiche e criteri di esenzione.  Fringe benefit....

Tassazione delle macchine elettriche

La ricarica di energia elettrica delle autovetture ibride o verdi assegnate dal datore di lavoro al dipendente non rientra all’interno dei cd. fringe benefit. Lo ha deciso l’agenzia delle entrate.