20 Febbraio 2024

Notizie dal Mondo del lavoro, previdenza e fisco

Distacco e legislazione applicabile: la sentenza della Corte di giustizia dell’Unione europea

Nella sentenza del 6 settembre 2018 la Corte di Giustizia dell’Unione europea si è occupata del fenomeno dei lavoratori distaccati, cioè di quei lavoratori che si trovano a dover prestare la propria attività lavorativa in uno Stato membro dell’Unione diverso da quello di residenza.

Nella sentenza sono stati ribaditi importanti principi nel tentativo di fare chiarezza ed evitare la sovrapposizione delle diverse legislazioni nazionali applicabili.

Stante fermo il principio europeo della parità di trattamento dei cittadini dell’Unione, in linea generale ai lavoratori distaccati si applica la legislazione dello Stato membro in cui questi prestano la propria attività lavorativa sia in forma subordinata che autonoma: è il cosiddetto principio della territorialità.

Sono possibili, tuttavia, delle deroghe alla norma generale in presenza di specifiche situazioni tali da giustificarne lo scostamento.

Il principio della territorialità serve, nell’ottica della Corte, anche ad evitare il fenomeno dei lavoratori distaccati in successione a fini sostitutivi che si verifica quando il costo contributivo dei Paesi di provenienza è molto più basso rispetto a quello dei Paesi di destinazione.

 

Fonte: Corte di Giustizia dell’Unione europea

In Primo Piano

Continua a leggere

Comunicazione preventiva e distacco di lunga durata: dal 2 novembre online il nuovo sistema telematico

Comunicazione preventiva e distacco di lunga durata: dal 2 novembre online il nuovo sistema telematico. Con comunicazione del 26 ottobre, il Ministero del Lavoro rammenta che dal prossimo 2 novembre 2021,  a seguito della pubblicazione nella sezione Pubblicità legale del sito del decreto 170/2021, entreranno in vigore gli standard e le regole per la trasmissione telematica delle comunicazioni dovute dai prestatori di servizi al Ministero in relazione ai lavoratori distaccati di lunga durata in Italia.

Portale servizi lavoro: rafforzamento della sicurezza delle misure di accesso

Portale servizi lavoro: rafforzamento della sicurezza delle misure di accesso.Il Ministero del Lavoro comunica che a partire dal 7 luglio 2021

Paesi UE e Regno Unito: disciplina per i lavoratori distaccati

Paesi UE e Regno Unito: disciplina per i lavoratori distaccati. L’Inps con la circolare n. 71/2021 fornisce indicazioni in merito alla disciplina da applicare nel caso di lavoratori distaccati o nell’ipotesi di esercizio dell’attività lavorativa in più Stati, ciò a seguito della pubblicazione dell’accordo sugli scambi commerciali e la cooperazione tra l’Unione europea e la Comunità europea dell’energia atomica, da una parte, e con il Regno Unito di Gran Bretagna e Irlanda del Nord (TCA), dall’altra.