23 Luglio 2024

Notizie dal mondo del lavoro, previdenza e fisco

Assegno unico e universale: modalità di erogazione per il 2023

Assegno unico e universale: modalità di erogazione per il 2023. L’INPS, con la circolare n. 132 del 15/12/2022, fornisce nuove indicazioni relative alla modalità di erogazione dell’Assegno Unico e Universale per i figli a carico per l’anno 2023. Con tale circolare, l’Istituto informa che, a decorrere dal 1° marzo 2023, i nuclei familiari che hanno presentato domanda di AUU, accolta e in corso di validità beneficeranno dell’erogazione d’ufficio della prestazione da parte dell’INPS, senza dover presentare una nuova domanda.

Sarà onere dei richiedenti comunicare eventuali variazioni delle informazioni precedentemente inserite nella domanda di Assegno unico trasmessa all’INPS prima del 28 febbraio 2023 (ad esempio: nascita di figli, variazione/inserimento della condizione di disabilità, separazione, variazioni IBAN , maggiore età dei figli), integrando tempestivamente la domanda già trasmessa.

Per la quantificazione dell’Assegno unico e universale resta confermato, per tutti i beneficiari, l’onere di presentare  la nuova Dichiarazione Sostitutiva Unica per il 2023, per rinnovare l’ISEE. In assenza di una nuova DSU,  correttamente attestata, l’importo dell’Assegno unico sarà calcolato a partire da marzo 2023 con riferimento agli importi minimi previsti.

Potranno presentare la domanda coloro che non hanno mai fruito dell’Assegno unico e quanti avevano prima del 28 febbraio 2023 trasmesso una domanda che non è stata accolta o che non è più attiva.

Assegno unico e universale: modalità di erogazione per il 2023.

In Primo Piano

Continua a leggere

Come richiedere l’Assegno Unico che sostituisce il Reddito di Cittadinanza

Misure di Assegno Unico e Universale (AUU) e Reddito di Cittadinanza (Rdc) di sostegno a nuclei familiari, cosa succede lo spiega l’Inps con il messaggio n. 2896 di ieri in cui torna a trattare il passaggio tra le misure.

Pagamenti Assegno Unico: ecco le date in calendario

L’Inps, con comunicato del 10 luglio 2023, ha reso noto che in accordo con la Banca d’Italia sono state concordate le date dei pagamenti delle rate dell’Assegno Unico e Universale per i figli a carico, al fine di agevolare le famiglie che percepiscono la suddetta prestazione.

Assegno unico: arriva video guida personalizzata

Video guide personalizzate e interattive sull’Assegno unico e universale, tutorial diretti alle famiglie che hanno riscontrato criticità nella richiesta e per l'erogazione del beneficio.