20 Aprile 2024

Notizie dal mondo del lavoro, previdenza e fisco

ANF: utility per le aziende

In data odierna l’INPS ha rilasciato la nuova funzionalità per la consultazione degli importi ANF. L’utility è disponibile sul sito dell’istituto entrando nel cassetto previdenziale e accedendo alla funzionalità “consultazione importi ANF”.

L’applicazione permette di prendere visione delle informazioni relative alle domande di Assegno al Nucleo Familiare per un determinato lavoratore. È possibile consultare sia gli importi giornalieri che quelli mensili. L’INPS precisa che è possibile visualizzare le solo domande ANF accolte.

La ricerca delle informazioni potrà avvenire per singolo lavoratore o in modalità massiva potendo, così, prendere visione di tutte le domande di ANF accolte per tutti i lavoratori che si trovano alle dipendenze di una determinata azienda.

Qualora l’azienda fosse interessata ad un solo lavoratore dovrà inserire la matricola aziendale, il codice fiscale del lavoratore e il periodo rispetto al quale si vuole effettuare la ricerca (massimo 6 mesi). Nel caso in cui si volesse, invece, procedere ad una consultazione massiva l’utente dovrà selezionare la matricola aziendale e il periodo di riferimento; in proposito si evidenzia che è possibile la consultazione solo per singolo mese.

Una volta inseriti tutti i dati, il sistema dell’INPS rilascerà le informazioni, dopo i necessari tempi di elaborazione, in formato xml.

Accendo alla nuova funzionalità è possibile scaricare anche il manuale utente.

Fonte: INPS

In Primo Piano

Continua a leggere

Esonero contributivo per i beneficiari di assegno di inclusione 

L’Inps ha reso note le prime indicazioni in merito all’esonero introdotto dal Dl 48/2023 relativo alle assunzioni a tempo determinato e indeterminato e per la trasformazione dei rapporti di lavoro a tempo indeterminato di soggetti beneficiari dell’Assegno di inclusione e del Supporto per la formazione e il lavoro

Riconteggio debiti contributivi  

L’INPS, con la circolare 4244 del 2023, ha posticipato all’11 di dicembre l’invio delle domande di riconteggio dei debiti contributivi successiva alla procedura di saldo e stralcio introdotta dal decreto lavoro.

Più semplice l’iter di riconoscimento delle prestazioni di invalidità

L’Inps, con il messaggio n. 4193 del 24/11/2023, rende noto il rilascio della prima versione del Portale della Disabilità.