21 Luglio 2024

Notizie dal mondo del lavoro, previdenza e fisco

Versamento contributi – eventi sismici

Versamento dei contributi – eventi sismici

Come si ricorderà l’art. 1, comma 991, lett. b) della Legge 145/2019 aveva prorogato, per i territori colpiti dagli eventi sismici tra il 2016 e il 2017, alla data del 1° giugno il termine per la ripresa dei versamenti contributivi.

Nel nuovo Messaggio n. 1654/2019, l’INPS ha fornito le istruzioni contabili per procedere al suddetto versamento dei contributi – eventi sismici. L’importo dovuto, nello specifico, potrà essere versato in unica soluzione o mediante rateizzazione fino ad un massimo di 120 rate mensili di pari importo. Nel Messaggio l’INPS chiarisce che per ottenere la rateizzazione sarà necessario presentare domanda entro il 1° giugno 2019. Contestualmente si dovrà procedere al versamento della prima rata. Nel Messaggio 1654/2019 l’INPS ha chiarito che indicazioni operative più puntuali in merito alle suddette modalità di rateizzazione saranno fornite in un successivo comunicato.

Si ricorda che i contributi previdenziali e assistenziali, oggetto della sospensione, sono quelli aventi scadenza legale di adempimento e di versamento nel periodo decorrente dalla data dell’evento sismico al 30 settembre 2017. Nella sospensione rientrano anche i versamenti relativi ai piani di rateizzazione dei debiti contributivi in fase amministrativa (concessi dall’Istituto ai sensi dell’art. 2, comma 11 del D.L. 338/1989, convertito in Legge 389/1989) e già in corso alla data dell’evento sismico.

La sospensione riguarda le Regioni interessate dagli eventi sismici in data 24 agosto 2016, 26 e 30 ottobre 2016 e 18 gennaio 2017.

Per la contabilizzazione dei contributi sospesi per gli eventi sismici che si sono verificati a decorrere dal 24 agosto 2016 e la cui ripresa dei versamenti dovrà avvenire sempre entro la data del 1° giugno 2019, il Messaggio INPS rinvia alle istruzioni contabili già fornite nella circolare 204/2016 e nel messaggio 3124/2017.

Fonte: INPS

In Primo Piano

Continua a leggere

Esonero contributivo 2024, le indicazioni dell’Inps

Nella circolare numero 11 del 16-01-2024  le istruzioni operative e contabili che riguardano una riduzione della quota dei contributi previdenziali per l’invalidità, la vecchiaia e i superstiti (IVS) a carico dei lavoratori dipendenti pubblici e privati.  La misura è prevista...

Fringe benefit e stock option: entro il 21 febbraio la trasmissione dei dati relativi al personale cessato  

L’articolo 40 del Decreto Lavoro (D.L. n. 48/2023) convertito nella legge n. 83/2023, ha elevato, per il solo periodo d’imposta 2023, da 258,23 euro a 3.000 euro il limite di esenzione previsto per i beni ceduti e i servizi...

Congedo straordinario: computo delle mensilità aggiuntive   

A seguito delle richieste di chiarimenti pervenute all’Inps, con il messaggio n. 30 del 4 gennaio 2024, l’Istituto comunica le modalità di computo del rateo della tredicesima e della quattordicesima mensilità ai fini del calcolo dell’indennità per il congedo...