4 Marzo 2024

Notizie dal Mondo del lavoro, previdenza e fisco

Proroga versamenti contributivi zone sisma

Proroga versamenti contributivi zone sisma. Come noto, l’articolo 48 del decreto-legge n. 189/2016, ha disposto nei comuni coinvolti negli eventi sismici dell’agosto 2016 “la sospensione dei termini relativi agli adempimenti ed ai versamenti dei contributi previdenziali ed assistenziali e dei premi per l’assicurazione obbligatoria”.

Il termine per la ripresa degli adempimenti e dei versamenti era stato sospeso fino alla data del 1 giugno 2019, in un’unica soluzione o in un massimo di 120 rate mensili a decorrere dal giugno 2019.

Tutto ciò premesso, il legislatore, con l’articolo 23 del d.l. 32/2019, in riferimento ai territori colpiti dal sisma “ha disposto che gli adempimenti e i versamenti contributivi sospesi vengano effettuati in unica soluzione entro il 15 ottobre 2019, senza applicazione di sanzioni e interessi, o mediante rateizzazione fino ad un massimo di 120 rate mensili di pari importo”.

Il messaggio INPS n. 2338 del 20 giugno 2019 precisa che, anche qualora il contribuente scelga di adempiere in forma rateizzata, non saranno applicate sanzioni e interessi nel caso in cui il contribuente proceda al “versamento dell’importo corrispondente al valore delle prime cinque rate entro il 15 ottobre 2019”.

Con un successivo messaggio, ancora non emanata dall’INPS, saranno comunicate le modalità di effettuazione del versamento contributivo sia in un’unica rata che con versamento dilazionato.

Proroga versamenti contributivi zone sisma.

Leggi anche questo articolo

In Primo Piano

Continua a leggere

Lavoro, i dati sull’occupazione nel settore privato

3.408.000 le assunzioni e 2.598.000 le cessazioni nei primi cinque mesi dell'anno secondo i dati elaborati dall'Osservatorio sul precariato dell'Inps.

PensAMI: simulatori scenari pensionistici

L’INPS ha messo a disposizione degli utenti un simulatore pensionistico PensAMi, al quale è possibile accedere senza autenticazione. L’elaborazione si basa sui soli dati forniti dall’utente in maniera anonima e non sui dati presenti negli archivi dell’Istituto.

Quota 103: il provvedimento del legislatore

Quota 103: il provvedimento del legislatore. Con la legge di bilancio del 2022, approvata nella notte del 23 novembre di cui si aspetta il passaggio in parlamento, il legislatore ha inserito un provvedimento volto alla anticipazione del periodo di...