14 Luglio 2024

Notizie dal mondo del lavoro, previdenza e fisco

Osservatorio sul Reddito di Cittadinanza giugno 2020

Osservatorio sul Reddito di Cittadinanza giugno 2020. È stato pubblicato dall’INPS l’Osservatorio su Reddito di Cittadinanza con dati relativi ai nuclei percettori di Reddito e Pensione di Cittadinanza tra aprile 2019 e giugno 2020. Il documento include anche i dati relativi ai nuclei percettori di Reddito di Inclusione e Reddito di Emergenza nel periodo compreso tra maggio 2020 – giugno 2020.

Secondo L’istituto, alla data del 7 luglio, risultano più di 2 milioni di nuclei che hanno presentato domanda di Reddito/Pensione di Cittadinanza all’INPS. Di queste 1,4 milioni sono state accolte, 135 mila risultano attualmente in lavorazione, mentre 510 mila sono state respinte o cancellate.

Il numero di nuclei decaduti dal diritto, da aprile 2019, sono pari a 148 mila.

Per quanto riguarda l’incidenza del dato regionale relativo al numero di domande effettuate, la maggior parte circa 1,1 milioni di nuclei provengono dalle regioni del sud ed Isole. Il nord registra 554 mila domande, in coda il centro con 329 mila.

Per quel che concerne il Reddito di Emergenza, risultano 455 mila nuclei richiedenti: a tal riguardo risultano 209 nuclei ai  quali è stato erogato il beneficio, 23 mila in attesa di definizione della domanda e 223 mila pratiche respinte.

L’incidenza regionale delle domande ricalca quanto già descritto per il Reddito di Cittadinanza.

In relazione al Reddito di Inclusione, a giugno risultano in pagamento 4 mila prestazioni con importo medio di 284 euro.

È possibile consultare i dati relativi ai nuclei beneficiari del Reddito/Pensione di Cittadinanza e Reddito di Inclusione, alle persone coinvolte e all’importo medio del beneficio attraverso l’ Osservatorio statistico navigabile. I dati, ottenuti attraverso la selezione personalizzata, sono esportabili in formato excel.

Fonte: INPS

Osservatorio sul Reddito di Cittadinanza giugno 2020

In Primo Piano

Continua a leggere

Congedi parentali all’80%, cosa c’è da sapere

L’INPS, con il messaggio 1629/2024 torna nuovamente a parlare di congedo parentale all’80%. Nel messaggio vengono forniti chiarimenti in merito alla gestione degli arretrati.

Fringe benefit e stock option: entro il 21 febbraio la trasmissione dei dati relativi al personale cessato  

L’articolo 40 del Decreto Lavoro (D.L. n. 48/2023) convertito nella legge n. 83/2023, ha elevato, per il solo periodo d’imposta 2023, da 258,23 euro a 3.000 euro il limite di esenzione previsto per i beni ceduti e i servizi...

Congedo straordinario: computo delle mensilità aggiuntive   

A seguito delle richieste di chiarimenti pervenute all’Inps, con il messaggio n. 30 del 4 gennaio 2024, l’Istituto comunica le modalità di computo del rateo della tredicesima e della quattordicesima mensilità ai fini del calcolo dell’indennità per il congedo...