24 Giugno 2024

Notizie dal mondo del lavoro, previdenza e fisco

Mercato del lavoro II trimestre: Analisi dell’ISTAT

Mercato del lavoro II trimestre: Analisi dell’ISTAT. L’Istituto Nazionale di Statistica (ISTAT), in data 12 settembre 2019, ha pubblicato il rapporto trimestrale sull’andamento del mercato del lavoro in Italia.

Nel corso del secondo trimestre 2019, in un contesto di complessivo calo della disoccupazione e dell’inattività, si registra un aumento dell’occupazione pari a +0,6% rispetto al trimestre precedente.

Il mercato del lavoro, nel corso del secondo trimestre 2019, ha fatto registrare un aumento del numero di persone occupate in termini congiunturali (+130 mila, +0,6%). Nello specifico, il predetto aumento congiunturale è determinato dall’incremento del numero dei lavoratori dipendenti, sia a tempo indeterminato sia a termine. Il numero di lavoratori autonomi, sebbene in aumento, non fa registrare una dinamica altrettanto positiva.

Nei contratti sottoscritti si nota l’arresto della crescita degli occupati a tempo pieno, mentre prosegue l’incremento degli occupati a tempo parziale; il part-time involatorio riguarda il 64,8% dei lavoratori a tempo parziale, con un incremento del + 1,2%.

Di particolare rilevanza è la riduzione del numero di disoccupati, pari a circa – 260.000 unità in un anno, con dinamiche paragonabili per entrambi i generi, aree territoriali e le classi d’età. A parere dell’Istituto, la predetta riduzione è determinata “dalla stabilità congiunturale e dalla crescita tendenziale del tasso di inattività delle persone con 15-64 anni”.

Il costo del lavoro cresce dello 0,1% rispetto al trimestre precedente e del 2,4% su base annua, per effetto di un aumento delle retribuzioni (+0,1% su base congiunturale e +1,6% su base annua) e degli oneri sociali (+0,3% su base congiunturale e +4,5% su base annua).

Mercato del lavoro II trimestre: Analisi dell’ISTAT.

In Primo Piano

Continua a leggere

Lavoro. Come va l’occupazione (secondo l’Istat)

Pubblicata la nota mensile sull’andamento dell’occupazione in Italia a gennaio 2024. I dati non sono definitivi. Emerge dal documento elaborato dall'Istat che nel mese di gennaio 2024, rispetto al mese di dicembre 2023, sono aumentati gli inattivi e diminuiti sia gli...

Economia, il rapporto sulle prospettive firmato Istat

L'occupazione, misurata in termini di unità di lavoro (ULA), segnerà un aumento in linea con quello del Pil (+0,6% nel 2023 e +0,8% nel 2024), a cui si accompagnerà un calo del tasso di disoccupazione (7,6% quest'anno e 7,5%...

Volano le imprese

Crescita del 21,6% nel 2021 secondo l'Istat. Settore costruzioni +37,4%. Nel 2021 le imprese industriali e dei servizi erano quasi 4,4 milioni (+2,5% rispetto al 2020) e hanno un valore aggiunto di 898 miliardi in crescita del 21,6%.  rispetto all'anno...