14 Luglio 2024

Notizie dal mondo del lavoro, previdenza e fisco

Come va il benessere sostenibile in Italia?

Lo racconta il Rapporto sul Benessere equo e sostenibile (Bes) dell’Istat. Salute, benessere sostenibile ed economico, conciliazione vita-lavoro, tra i temi analizzati dai ricercatori.

Secondo il rapporto “nel 2023 è migliorata la partecipazione al mercato del lavoro”. 

Sarebbe quindi cresciuto di 1,5 punti percentuali e arrivato al 66,3% rispetto al 2022 il tasso di occupazione delle persone tra i 20 e i 64 anni.

Sembrano invece rilevanti divari di genere e territoriali. Si osservano “tassi alti per quanto riguarda la mancata partecipazione al lavoro delle donne e nel Mezzogiorno”.

Work life balance

Secondo i dati riportati nel rapporto “nel 2021, durante il periodo pandemico, il ricorso al lavoro da casa aveva raggiunto il suo picco (14,8%)”. 

Nel 2023 la quota di occupati che ha svolto lavoro da casa si attesta al 12,0%. 

Questi dati sono riconducibili sia alla flessibilità dello smartworking sia al risparmio di spostamento casa-lavoro. 

La percentuale relativa al lavoro da casa è maggiore tra le donne (13,4% rispetto all’11,0% degli uomini) e tra gli occupati tra 35 e 44 anni (13,3%).

La soddisfazione sul lavoro, secondo i dati riportati, sono aumentati gli occupati soddisfatti sul luogo di lavoro (51,7%).

“L’indicatore è una sintesi dei punteggi dichiarati dagli occupati per vari aspetti del lavoro: guadagno, opportunità di carriera (aspetti per i quali la quota di lavoratori molto soddisfatti è la più bassa: rispettivamente, 39,0% e 33,4%), numero di ore lavorate (51,4%), stabilità del posto di lavoro (61,9%), distanza casa-lavoro (65,3%), interesse per il lavoro (67,3%)”. 

Al Nord e al Centro la percentuale più alta di occupati: molto soddisfatti (53,9% in entrambi, 45,8% nel Mezzogiorno). 

I lavoratori molto soddisfatti si trovano tra gli uomini (52,8% rispetto al 50,4% delle donne), tra i lavoratori di 35-44 anni (53,0%) e tra i laureati (57,6%), mentre le percentuali più basse si osservano tra gli stranieri (40,2%) e i dipendenti a termine (36,2%).

Leggi il report completo

In Primo Piano

Continua a leggere

Società, il decennio digitale

Tecnologie della comunicazione e dell'informazione, ICT, a che punto siamo? Traccia un profilo l'Istat e mette anche a confronto le competenze specialistiche con le statistiche UE27 e i dati della Commissione Europea. L'indagine è relativa al 2023. In generale sembrano...

Mercato occupazionale: rapporto 2024 

Cresce l'occupazione in Italia? I contratti attivati sarebbero in calo sugli anni scorsi mentre sono in aumento i contratti a tempo determinato. Lo dice, anzi lo scrive, il ministero del Lavoro nel Rapporto annuale sulle Comunicazioni Obbligatorie 2024 presentato il 19...

Verde Svizzera: le stime sul 2024

Economia, salari nominali, inflazione, occupazione. Come sta la Confederazione Elvetica? In Svizzera l'economia è in ripresa a partire dal secondo semestre 2024 per effetto della ripresa delle esportazioni e senza contare gli eventi sportivi. Queste le previsioni (brillanti) del Centro di...