22 Aprile 2024

Notizie dal mondo del lavoro, previdenza e fisco

A tutto sport

Attività e figure nel settore dilettantistico: descritte le mansioni lavorative per discipline sportive.

Addetti alla sicurezza degli atleti, antidoping, docenti formatori, speaker, commissari di campo, dirigenti, collaboratori di società sportive, assistenti ai disabili.

Tantissime le figure del mondo sportivo definite con il decreto del Presidente del Consiglio dei ministri dello scorso 21 febbraio.

Il ministero per lo Sport, si legge sulle pagine istituzionali, ha applicato la nuova disciplina sul lavoro sportivo.

Nel decreto l’elenco delle mansioni, individuate sulla base dei regolamenti delle federazioni sportive nazionali (Fsn) e discipline sportive associate (Dsa) e necessarie per lo svolgimento dell’attività sportiva dilettantistica.

Le mansioni sono suddivise per singola federazione.

Pubblicato mansionario dei lavoratori sportivi.

In Primo Piano

Continua a leggere

Sport, i nuovi professionisti

Con il decreto correttivo alla riforma dello sport varato il 26 luglio le nuove figure professionali.

Sport e lavoro: riforma tasse parte a luglio

A partire dal primo luglio nell’ambito del lavoro sportivo “i premi e compensi erogati nell'esercizio diretto di attività sportive dilettantistiche” non sono più redditi diversi di cui all’art. 67 del Tuir e confluiscono nella base imponibile a fini fiscali oltre l’importo di 15.000 euro.

Patto di prova: nullo con mansioni generiche

Nel rapporto di lavoro le parti possono accordarsi verso la statuizione di una clausola accessoria, patto di prova, da apporsi in forma scritta pena nullità della stessa ex. Art 2096 c.c., con la quale le parti contrattuali sperimentano la reciproca convenienza del contratto. Qualora questi presupposti manchino di fatto il patto di prova sarà nullo, con conseguente, automatica e immediata, assunzione definitiva del lavoratore.