17 Luglio 2024

Notizie dal mondo del lavoro, previdenza e fisco

Lavoro usurante: proroga termine al 17 aprile

Lavoro usurante proroga: termine al 17 aprile. Solo per l’anno 2023 la scadenza per le comunicazioni al ministero del Lavoro dell’attività di lavoro notturno o usurante svolta dai dipendenti. La notizia è stata comunicata dal ministero stesso il 29 marzo 2023.

Restano invariate le indicazioni di cui al D.lgs. n. 67/2011. Il termine per la comunicazione del lavoro c.d. a catena rimane fissata entro 30 giorni dall’inizio dello stesso ai sensi dell’art. 5, comma 2, D.lgs. n. 67/2011.

L’eventuale comunicazione inviata in ritardo o l’omessa compilazione comporta una sanzione amministrativa che va da un minimo di 500 a un massimo di 1500 euro.

Lavoro usurante proroga: termine al 17 aprile.

In Primo Piano

Continua a leggere

Flussi 2024: ulteriori quote per lavoro subordinato stagionale 

Il ministero del Lavoro, con la nota n. 231 del 2024, è intervenuto in merito alle conversioni in permessi di soggiorno per lavoro subordinato e autonomo comunicando un’ulteriore assegnazione territoriale di tali quote, al fine di soddisfare tutte le...

Immigrazione, decreto Flussi: ancora possibile aderire a procedure semplificate

Immigrazione, decreto Flussi: ancora possibile aderire a procedure semplificate. Lo ha fatto sapere il ministero del Lavoro. E’ ancora possibile aderire al protocollo d’intesa volto alla semplificazione delle procedure d’ingresso in Italia di cittadini stranieri ed extracomunitari per motivi di lavoro, come...

Ricongiunzione contributiva Inps

Con il messaggio 4 luglio 2023, n. 2498, l’Inps rende nota l’avvenuta attivazione dello scambio telematico di comunicazioni circa la ricongiunzione contributiva prevista dalla legge 5 marzo 1990, n. 45, a seguito della convenzione quadro tra INPS, quale ente trasferente e Casse/Enti previdenziali, quali enti accentranti.