22 Febbraio 2024

Notizie dal Mondo del lavoro, previdenza e fisco

INPS: domande rimborso versamenti lavoro accessorio effettuati dopo il 17 marzo 2017

Con il messaggio n. 4405 del 7 novembre 2017, l’Inps informa della possibilità di procedere alla richiesta di rimborso dei versamenti effettuati tramite bollettino postale, bonifico, modello F24 e Portale dei pagamenti, in data successiva al 17 marzo 2017, per l’acquisto di voucher telematici, la cui normativa di riferimento è stata abrogata con Decreto legge n. 25 del 17 marzo 2017, convertito in Legge n. 49 del 20 aprile 2017.

Per procedere al rimborso è necessario che il committente comunichi, tramite modello SC52, i seguenti dati:

  • tipo di pagamento (bollettino bianco, on line Porta dei pagamenti, F24, bonifico o altro);
  • data versamento e importo per tutti i tipi di pagamento;
  • per i pagamenti on line, il codice INPS rilasciato dal sito INPS al momento del pagamento;
  • per i bollettini bianchi frazionario, sezione e VCY.

Fonte: Inps

In Primo Piano

Continua a leggere

INPS: Limiti utilizzo buoni di lavoro accessorio – ulteriori chiarimenti

Con il messaggio n. 4752 del 28 novembre 2017, l’Inps ribadisce che i voucher acquistati prima delle modifiche introdotte dal decreto legge n. 25/2017, dovranno essere utilizzati per prestazioni che si svolgeranno improrogabilmente entro il 31 dicembre 2017. In caso...

Beneficio “Voucher baby sitting”: esaurimento dei fondi

Con il messaggio n. 7402 del 14 dicembre 2015, l’Inps comunica l’esaurimento per l’anno 2015 del budget di 20 milioni di euro, previsto dall’art. 7 del decreto ministeriale 28 ottobre 2014, e stanziato per il finanziamento del beneficio voucher...