17 Luglio 2024

Notizie dal mondo del lavoro, previdenza e fisco

INL: pagamento retribuzioni in contanti – chiarimenti

A seguito delle numerose richieste di chiarimenti pervenute, l’Inl, con la nota prot. N. 5828 del 4 luglio 2018, ha fornito delucidazioni in merito alle modalità di calcolo della sanzione amministrativa prevista in caso di violazione del divieto di pagamento in contanti delle retribuzioni.

In tal senso, si ricorda che L. n. 205/2017 impone l’obbligo al pagamento della retribuzione mediante strumenti tracciabili. La violazione di tale precetto è sanzionata ai sensi del successivo comma 913, con la sanzione pecuniaria consistente nel pagamento di una somma da 1.000 euro a 5.000 euro.

La formulazione del precetto lascia intendere che il regime sanzionatorio sia riferito alla totalità dei lavoratori in forza presso il singolo datore di lavoro con la conseguenza che la sua applicazione prescinde dal numero di lavoratori interessati dalla violazione.

Tuttavia in relazione alla consumazione dell’illecito, il riferimento all’erogazione della retribuzione, che per lo più avviene a cadenza mensile, comporta l’applicazione di tante sanzioni quante sono le mensilità per cui si è protratto l’illecito.

Fonte: Inl

 

In Primo Piano

Continua a leggere

Rideterminazione tasso interesse, novembre 2022

Rideterminazione tasso interesse, novembre 2022. L’INPS con la circolare 124 de 28 ottobre 2022 recepisce le indicazioni di politica monetaria dell’Unione Europea che ha alzato di 75 punti base il tasso d’interesse sulle operazioni di rifinanziamento principali dell’Eurosistema.

Lavoro in “Nero”: le specificazioni dell’Ispettorato Nazionale del Lavoro

Lavoro in “Nero”: le specificazioni dell’Ispettorato Nazionale del Lavoro. Il lavoro in nero è quella pratica secondo cui i lavoratori prestano la loro attività di lavoro dipendente senza aver stipulato un regolare contratto di lavoro di qualsiasi tipo. Per...

Formazione e informazione: gli adempimenti del datore di lavoro

Formazione e informazione: gli adempimenti del datore di lavoro. Nella disciplina della prevenzione degli infortuni sul posto di lavoro vi sono due adempimenti molto importanti e preliminari all’inizio dell’attività lavorativa, ovvero gli istituti della formazione e dell’informazione. Secondo il Dlgs....