17 Luglio 2024

Notizie dal mondo del lavoro, previdenza e fisco

Esonero 1,2% lavoratori dipendenti

Esonero 1,2% lavoratori dipendenti. Il Dl. 9 agosto 2022, n. 115 ha introdotto un aumento di 1,2 punti percentuali dell’esonero contributivo di cui all’articolo 1, comma 121, della legge 30 dicembre 2021, n. 234 (0,8%), per i periodi di paga dal 1° luglio 2022 al 31 dicembre 2022.

Il messaggio di riferimento 4009 del 2022 dell’INPS ha fornito dei chiarimenti ulteriori rispetto a quelli già indicati dal 3499 del 26 novembre 2022. L’Istituto chiarisce anche che l’integrazione dell’1,2%, relativa ai ratei della tredicesima mensilità, viene riconosciuta anche sui mesi di competenza da gennaio 2022 a giugno 2022, purché erogati a partire dal periodo di paga di luglio 2022.

Con riguardo alla tredicesima il messaggio in argomento, l’INPS ha affermato che l’integrazione dell’1,2% è applicabile anche ai ratei della tredicesima mensilità di competenza da gennaio a giugno 2022, se erogati dal periodo di paga da luglio 2022. Operativamente, i datori di lavoro che non hanno ancora erogato i ratei di tredicesima relativi alle mensilità da gennaio a settembre 2022, possono fruire direttamente dell’esonero del 2% a partire dai flussi di competenza del mese di luglio 2022, validando il codice causale in uso “L095”.

Esonero 1,2% lavoratori dipendenti.

In Primo Piano

Continua a leggere

Prestazioni sociali: aggiornati gli Assegni per il Nucleo Familiare 

Aggiornati gli importi degli assegni secondo le variazioni Istat. Lo ha reso noto L’Istituto Nazionale della Previdenza Sociale (INPS). La variazione, prevista per legge annualmente, è stata calcolata dall’ISTAT tra il 2023 e il 2022 pari al +5,4%. I livelli...

Congedi parentali all’80%, cosa c’è da sapere

L’INPS, con il messaggio 1629/2024 torna nuovamente a parlare di congedo parentale all’80%. Nel messaggio vengono forniti chiarimenti in merito alla gestione degli arretrati.

Bonus mamme parte da gennaio 

Bonus mamme parte da gennaio. Secondo la manovra di bilancio. Arrivano le indicazioni per la misura diretta ai settori privato e pubblico e l’esonero contributivo delle lavoratrici mamme di due, tre o più figli con contratti a tempo indeterminato. L'esonero totale...