23 Luglio 2024

Notizie dal mondo del lavoro, previdenza e fisco

Deposito telematico contratti collettivi: obbligo esteso per fruizione benefici

Deposito telematico contratti collettivi: obbligo esteso per fruizione benefici. Con circolare n. 3 del 30 luglio 2020, l’Ispettorato Nazionale del Lavoro interviene in merito all’applicativo informatico predisposto dal Ministero del lavoro e delle politiche sociali per l’assolvimento dell’obbligo di deposito telematico dei contratti di secondo livello sancito da articolo 14 del D.Lgs n. 151/2015.

Il legislatore ha previsto l’obbligo in oggetto quale condizione necessaria per la fruizione dei “benefici contributivi o fiscali” e delle “altre agevolazioni connesse con la stipula di contratti collettivi aziendali o territoriali” al fine di consentire un’immediata applicazione delle normative in materia di agevolazioni, rendere più facilmente accessibili tali contratti alle diverse amministrazioni, nonché di effettuarne il monitoraggio.

Viene chiesto al Ministero del Lavoro di chiarire cosa debba intenderci con la voce “altro” e se in tale voce possano essere incluse le “altre agevolazioni”. Quest’ultime sono voci connesse alla stipula di contratti contenenti clausole derogatorie alla disciplina ordinaria di un determinato istituto previsto dalla legge.

Il dicastero risponde sostenendo che l’obbligo di deposito dei contratti collettivi, siano essi aziendali o territoriali, deve essere ricondotto non solo ai benefici contributivi e fiscali, ma anche ai diversi benefici di carattere “normativo” attivabili a seguito di specifiche deroghe introdotto dalla contrattazione collettiva.

In conclusione si ritiene che tale obbligo possa ritenersi applicabile in riferimento ai contratti sottoscritti o rinnovati a far data dal 31 luglio 2020.

Deposito telematico contratti collettivi: obbligo esteso per fruizione benefici

In Primo Piano

Continua a leggere

Immigrazione, decreto Flussi: ancora possibile aderire a procedure semplificate

Immigrazione, decreto Flussi: ancora possibile aderire a procedure semplificate. Lo ha fatto sapere il ministero del Lavoro. E’ ancora possibile aderire al protocollo d’intesa volto alla semplificazione delle procedure d’ingresso in Italia di cittadini stranieri ed extracomunitari per motivi di lavoro, come...

Firmato il protocollo per 10mila posti di lavoro per poveri

Nel quadro delle nuove misure a sostegno del progetto di inclusione sociale, si colloca il recente accordo concluso dal Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali insieme ad Anpal Serviz con il Consorzio Elis, in data 27 giugno 2023, al fine di includere, tra i beneficiari dei servizi di orientamento, formazione e politica attiva, anche coloro che versano in condizioni di povertà ed emarginazione sociale, tra i quali si annoverano anche i percettori dell’assegno di inclusione.

Aumentano in centro Italia i contratti di lavoro

Il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, in data 9 giugno 2023, ha pubblicato la Nota trimestrale relativa al I trimestre 2023, tratta dal Sistema Informativo Statistico delle Comunicazioni Obbligatorie del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali.