24 Giugno 2024

Notizie dal mondo del lavoro, previdenza e fisco

Conversione presso le Questure dei permessi di soggiorno temporanei in permessi per motivi di lavoro subordinato

Conversione presso le Questure dei permessi di soggiorno temporanei in permessi per motivi di lavoro subordinato. Il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali e l’Ispettorato Nazionale del Lavoro hanno pubblicato nella giornata di ieri 23/11/2020 la circolare congiunta n.18/2020, dove sono esplicate le indicazioni circa il rilascio dell’attestazione dell’Ispettorato territoriale del lavoro per convertire i permessi di soggiorno temporanei in permessi per motivi di lavoro.

La procedura potrà essere eseguita nel momento in cui il cittadino non comunitario deposita istanza di conversione al Questore, esclusivamente attraverso gli uffici-sportello delle Poste Italiane, presentando un contratto di lavoro subordinato, la documentazione retributiva e previdenziale che vanno a comprovare lo svolgimento dell’attività lavorativa ed, infine, deve allegare l’attestazione rilasciata dall’Ispettorato Territoriale del Lavoro competente in relazione al luogo di svolgimento della prestazione lavorativa. 

La richiesta per la suddetta attestazione dovrà essere inviata via mail dallo straniero all’Ispettorato territoriale del lavoro competente per luogo di svolgimento della prestazione lavorativa.

A questa dovrà essere allegato:

  •  la copia del permesso di soggiorno temporaneo rilasciato dalla Questura, in alternativa, ove quest’ultimo non sia stato ancora rilasciato, la copia della ricevuta di presentazione della richiesta di rilascio del permesso di soggiorno rilasciata dagli Uffici Postali, contenente la dicitura “EMERS.2020”
  • contratto di lavoro subordinato, ovvero documentazione retributiva e previdenziale

Per rilasciare l’attestazione, Ispettorati verificheranno, tramite accesso al Registro Imprese, la corrispondenza del Codice Ateco del datore di lavoro. 

Conversione presso le Questure dei permessi di soggiorno temporanei in permessi per motivi di lavoro subordinato

In Primo Piano

Continua a leggere

Il convivente more uxorio non è un familiare

L'ente si è pronunciato sulla inquadrabilita della posizione lavoristico-previdenziale del convivente more uxorio quale collaboratore o coadiuvante familiare in attesa dell’emanazione della sentenza delle SS.UU. civili.

Permessi per attività di protezione civile in Emilia Romagna

Permessi per attività di protezione civile in Emilia Romagna

Osservatorio sul precariato: i dati di gennaio 2023

L’INPS, in data 20 aprile 2023, ha reso nota la pubblicazione dell’Osservatorio sul precariato con i dati relativi al mese di gennaio 2023.