23 Luglio 2024

Notizie dal mondo del lavoro, previdenza e fisco

Bonus servizi di baby-sitting

Bonus servizi di baby-sitting. L’INPS ha emanato la circolare n. 44 del 24 marzo 2020 con cui si forniscono le modalità di utilizzo del voucher per i servizi di baby-sitting, misura introdotta dal DL Cura Italia, in alternativa al congedo parentale e ai permessi legge n. 104/1992.

Per far fronte all’emergenza in atto il Governo ha varato una serie di misure volte al sostegno economico per famiglie, lavoratori e imprese. In particolare, a seguito della chiusura delle scuole di ogni ordine e grado, oltre all’ampliamento dei permessi per congedo parentale e per i portatori di handicap, si è introdotta la possibilità di fruire di un bonus del valore di 600 euro per l’acquisto di servizi di baby-sitting.

L’importo è aumentato a 1000 euro per il personale dipendente del settore sanitario, pubblico e privato accreditato, al personale del comparto di sicurezza, difesa e soccorso impiegato nell’emergenza connessa alla diffusione del virus Covid-19.

Tale bonus trova applicazione soltanto nel 2020 e con effetto retroattivo a decorrere dal 5 marzo, data di sospensione dei servizi educativi. La misura si rivolge sia ai lavoratori del settore privato che pubblico, per la sorveglianza e l’assistenza dei minori fino a 12 anni, a condizione che nel nucleo familiare non vi sia altro genitore beneficiario di sostegno al reddito (ad es. NASPI, CIGO, etc.) o che sia disoccupato o non lavoratore.

il bonus spetta ai genitori del minore, pertanto, se gli stessi non fanno parte dello stesso nucleo familiare la richiesta deve essere effettuate dal genitore che convive con il figlio. Inoltre, nel caso di più figli di età inferiore a 12 anni, si potrà fruire del bonus per tutti, ma nel limite massimo previsto, pari a 600 o 1000 euro a seconda dei beneficiari.

Il limite di età fissato in 12 anni non si applica per i figli con disabilità in situazione di gravità accertata, iscritti a scuole di ogni ordine e grado.

Per accedere al bonus per i servizi di baby-sitting si possono utilizzare tre modalità alternative:

  • Applicativo online presente sul sito INPS seguendo il percorso: “Prestazione e servizi” > “Tutti i servizi”> “Domande per Prestazioni a sostegno del reddito”> “Bonus servizi di baby-sitting”;
  • Contattando il numero verde 803.164 o il numero 06 164.164;
  • Rivolgendosi al Patronato.

Per poter fruire del beneficio, mediante il Libretto di Famiglia, il genitore beneficiario e il prestatore dovranno registrarsi sulla piattaforma delle prestazioni occasionali, disponibile sul sito dell’Istituto.

Il genitore dovrà procedere alla c.d. appropriazione telematica del bonus entro e non oltre 15 giorni solari dalla ricevuta comunicazione di accoglimento della domanda, altrimenti verrà in automatico considerata come rinuncia tacita.

Con successivo messaggio l’INPS comunicherà le istruzioni contabili relative ai pagamenti delle prestazioni illustrate nella circolare n. 44/200.

Fonte: INPS

Bonus servizi di baby-sitting

In Primo Piano

Continua a leggere

INPS: chiarimenti per la gestione dei congedi e post D.L.gs. 105 del 2022

L’istituto di previdenza, con la circolare n. 39 del 2023, pone alcune specifiche inerentemente alle novità introdotte dal D.L.gs. 105 del 2022 rispetto ai permessi e ai congedi per l’assistenza dei soggetti riconosciuti disabili in situazioni di gravità ai sensi dell’articolo 3, comma 3, della legge 5 febbraio 1992, n. 104.

Retribuzioni convenzionali lavoratori all’estero

L’INPS, con la circolare n. 33 del 2023, è intervenuto aggiornando le tabelle di riferimento per le retribuzioni convenzionali, utili ai fini del calcolo dei contributi dovuti per il 2023.

Naspi in caso di dimissioni del lavoratore padre

L’INPS, con la circolare n. 32 del 20/03/2023, fornisce le indicazioni in merito all’accesso all’indennità di disoccupazione NASpI in caso di dimissioni volontarie del lavoratore padre che ha fruito del congedo di paternità, nonché fino al compimento di un anno di età del bambino, ai sensi delle modifiche apportate dal D.Lgs. 105/2022.