23 Luglio 2024

Notizie dal mondo del lavoro, previdenza e fisco

Sul bonus benzina si pagano i contributi?

Sul bonus benzina si pagano i contributi? Il parlamento al fine di compensare gli effetti della crisi odierna, sin dal 2022, ha disposto che i datori di lavoro del settore privato e degli enti pubblici economici, diversi dalle amministrazioni pubbliche, possono erogare un “bonus” di 200 euro per acquistare buoni erogazioni carburanti o titoli simili, valido sia per i carburanti fossili, sia per quelli gassosi che per il ”carburante”.                                                                                                   

Il testo di accompagnamento della decreto legge 5/2023 specifica che l’esenzione dell’art 51 del TUIR non si applica ai fini contributivi al bonus carburante. Ciò comporterà un costo maggiore per le imprese e un beneficio minore per il lavoratore che vedrà l’importo del bonus dedotto delle ritenute contributive di riferimento.

Sul bonus benzina si pagano i contributi?

In Primo Piano

Continua a leggere

Ddl lavoro in iter parlamentare

Lavoro 2023: ddl in iter parlamentare. Novità nel nuovo testo presentato a settembre. Il testo approvato dal Consiglio dei Ministri il 1° maggio, è arrivato all’esame parlamentare dopo sei mesi, attraverso un secondo passaggio in Cdm dove il provvedimento...

Apprendisti, cambiano regole contributive per i datori di lavoro fino a 9 dipendenti

L'INPS ha pubblicato le istruzioni relative agli adempimenti contributivi 2023 per l'apprendistato di primo livello.

Fisco, domande entro il 10 novembre per ripristino posizione previdenziale

Dopo "saldo e stralcio" debiti fino a 1000 euro. L’annullamento dei debiti contributivi aveva comportato una riduzione della posizione contributiva degli iscritti alle gestioni Inps artigiani, commercianti, autonomi agricoli e dei committenti e professionisti della gestione separata, esclusi dall’applicazione...