23 Luglio 2024

Notizie dal mondo del lavoro, previdenza e fisco

Bonus baby-sitting e centri estivi: ulteriori chiarimenti

Bonus baby-sitting e centri estivi: ulteriori chiarimenti. L’INPS con circolare n. 73/2020 interviene nuovamente in materia di bonus per servizi di baby-sitting e centri estivi introdotti dal Decreto Rilancio spettante ai dipendenti del settore privato.

I bonus in oggetto spettano in presenza di figli minori fino a 12 anni alla data del 5 marzo 2020. Nel caso di figli con disabilità in situazione di gravità accertata, non si tiene conto di tale limite di età.

Per poter fruire del bonus per i servizi di baby-sitting tramite il Libretto Famiglia, il genitore beneficiario (utilizzatore) ed il prestatore devono preliminarmente registrarsi sulla piattaforma delle prestazioni occasionali, accessibile al sito www.inps.it.

A tal riguardo è stato pubblicato anche un tutorial, che illustra tutti i passaggi operativi.

Passaggio essenziale è quello rappresentato dalla necessità di indicare l’intenzione di usufruire del “Bonus babysitting Covid 19” al momento dell’inserimento della prestazione da parte dell’utilizzatore, al fine di ottenere il pagamento della stessa.

In alternativa al bonus baby-sitting, è possibile optare per una parte o per tutto l’importo spettante, di una somma che verrà accreditata direttamente al richiedente, per la comprovata iscrizione ai centri estivi, servizi integrativi per l’infanzia o similari.

Il bonus per l’iscrizione ai centri estivi e ai servizi integrativi per l’infanzia viene erogato mediante accredito su conto corrente bancario o postale, accredito su libretto postale, carta prepagata con IBAN o bonifico domiciliato presso Poste Italiane, secondo la scelta indicata all’atto della domanda.

In caso di scelta del bonus per l’iscrizione al centro estivo o ai servizi integrativi per l’infanzia, il genitore richiedente dovrà allegare alla domanda di prestazione la documentazione attestante l’iscrizione ai suddetti centri e strutture (ad esempio, fatture, ricevute di pagamento o di iscrizione, ecc.) che offrono servizi integrativi per l’infanzia, indicando i periodi di iscrizione del minore (non oltre la data del 31 luglio), con un minimo di una settimana e l’importo della spesa da sostenere.

È possibile compilare la domanda per usufruire dei bonus in oggetto in maniera telematica, collegandosi al sito Istituzionale dell’INPS, oppure tramite Contact center o Enti di Patronato.

Fonte: INPS

Leggi anche: Avvio domande bonus per iscrizione centri estivi

Bonus baby-sitting e centri estivi: ulteriori chiarimenti

In Primo Piano

Continua a leggere

Inps: nuovo limite di impignorabilità nel pignoramento presso terzi

L’INPS, con la circolare n. 38 del 03/04/2023, fornisce le indicazioni operative in merito all’innalzamento dell’importo del minimo vitale per i pignoramenti presso terzi su pensioni e rende note le regole specifiche in merito ai procedimenti esecutivi “pendenti”.

INPS: chiarimenti per la gestione dei congedi e post D.L.gs. 105 del 2022

L’istituto di previdenza, con la circolare n. 39 del 2023, pone alcune specifiche inerentemente alle novità introdotte dal D.L.gs. 105 del 2022 rispetto ai permessi e ai congedi per l’assistenza dei soggetti riconosciuti disabili in situazioni di gravità ai sensi dell’articolo 3, comma 3, della legge 5 febbraio 1992, n. 104.

Retribuzioni convenzionali lavoratori all’estero

L’INPS, con la circolare n. 33 del 2023, è intervenuto aggiornando le tabelle di riferimento per le retribuzioni convenzionali, utili ai fini del calcolo dei contributi dovuti per il 2023.