25 Febbraio 2024

Notizie dal Mondo del lavoro, previdenza e fisco

Utilizzo dei social networks durante l’orario di lavoro: legittimo il licenziamento

Con sentenza n. 10955 del 27 maggio 2015, la Corte di Cassazione – sezione lavoro – ha ribadito che è legittimo licenziare un dipendente che durante l’orario di lavoro utilizzi un social network e si allontani per telefonare, compromettendo in tal modo la sicurezza.

Nello specifico, l’accertamento dell’utilizzo di Facebook è stato ottenuto tramite la creazione di un falso profilo da parte del responsabile del personale dell’azienda.

Tale azione, secondo gli ermellini, non viola l’art. 4 dello Statuto dei Lavoratori in quanto rientra in quel tipo di controllo volto a tutelare i beni aziendali e ad impedire la perpetuazione di comportamenti illeciti.

Fonte: Corte di Cassazione

In Primo Piano

Continua a leggere

Lavoro, agenzia Anpal diventa società in house

Dal 1° marzo secondo il regolamento si riorganizza il dicastero. Nasce Sviluppo Italia S,p.A. società in house del ministero del Lavoro e prende il posto dell’Agenzia nazionale per le politiche attive del lavoro ANPAL.  Lo prevedono le disposizioni attuate dal...

Disoccupazione. Precisazioni sulle indennità NASpI e Dis-coll

Prestazioni di disoccupazione NASpI e Dis-coll, come accedere. Con il messaggio 750/2024 le precisazioni Inps in tema di accesso alle prestazioni di disoccupazione NASpI e Dis-coll.  L’Istituto ha ricordato che possono fruire dell’indennità di disoccupazione i soggetti privi di impiego...

Ape sociale, si può richiedere il sussidio

L’Inps spiega come fare. Per il 2024 il requisito anagrafico per accedere al sussidio Ape Sociale è stabilito a 63 anni e 5 mesi. Lo ha reso noto l’Inps con la Circolare n. 35/2024. La circolare reca indicazioni dopo le modifiche introdotte...