17 Luglio 2024

Notizie dal mondo del lavoro, previdenza e fisco

Sgravio contributivo a favore della contrattazione di 2° livello: le istruzioni operative per il 2014

Con il messaggio numero 7978 del 10 ottobre 2014, l’Inps fornisce le istruzioni per la fruizione del beneficio contributivo a favore della contrattazione di secondo livello, relativamente all’anno 2014.

Nel messaggio l’Inps precisa che per il calcolo dello sgravio deve essere presa in considerazione l’aliquota in vigore nel mese di corresponsione del premio e che la fruizione del beneficio soggiace alla previsione di cui all’articolo 1, comma 1175, della legge n. 296/2006 in materia di regolarità contributiva e di rispetto della parte economica degli accordi e contratti collettivi.

Inoltre l’Istituto chiarisce che, le aziende autorizzate allo sgravio contributivo per l’anno 2013, le quali, nelle more del provvedimento di ammissione, hanno sospeso/cessato l’attività, per fruire dell’incentivo spettante dovranno avvalersi della procedura delle regolarizzazioni contributive (UniEmens/vig).

Il recupero del premio avviene valorizzando specifici elementi del flusso Uniemens con i nuovi codici previsti dall’Inps.

Per maggiori informazioni si rinvia al messaggio in questione.

Fonte: Inps

In Primo Piano

Continua a leggere

Assegno unico, Inps: erogati oltre 8 miliardi di euro in 5 mesi

A quasi sei milioni di famiglie, 9,4 milioni i figli coinvolti. Quota 8,12 miliardi di euro per assegno unico. È quanto emerge dall'Osservatorio sull'assegno unico dell'Inps secondo il quale la media mensile dei nuclei che hanno ricevuto il beneficio...

AI act: al via la legge Ue  

La legge UE che riguarda le applicazioni di intelligenza artificiale entra in vigore a scaglioni. Tra sei mesi i controlli sui sistemi di IA per finalità generali. Al via il Regolamento 1689/2024/UE (EU Artificial Intelligence Act) misura legislativa europea di tutela...

Edilizia. Riduzione dei versamenti contributivi?

Sì, per i datori di lavoro. In quali casi? Il beneficio riguarda le buste paga del 2023. Con il decreto n. 368 del 21 maggio il ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali e il ministero dell’Economia hanno confermato...