24 Luglio 2024

Notizie dal mondo del lavoro, previdenza e fisco

Reddito di cittadinanza: disposti i pagamenti

Reddito di cittadinanza: disposti i pagamenti. L’INPS con un comunicato stampa dello scorso 30 maggio ha informato l’utenza che sono stati disposti regolarmente i pagamenti per le domande di reddito di cittadinanza presentate a marzo ed aprile.

Si riporta di seguito uno stralcio del comunicato:

Il 29 maggio 2019 sono state effettuate con successo le ricariche delle card Rdc già consegnate ad aprile e riferite alle domande presentate nel mese di marzo. In particolare, sono state ricaricate 498.668 card, mentre per solo 16 card la ricarica non è andata a buon fine per motivi in corso di verifica.

Per le domande presentate a marzo, si legge nel comunicato stampa, l’elaborazione è stata più complessa. Le disposizioni di pagamento, precisa l’INPS nel comunicato, sono state inviate il 15 maggio a Poste Italiane, che ha curato la consegna delle card. Questo ha portato ad uno slittamento della ricarica relativa al mese di aprile che è prevista per la prossima settimana.

Anche le nuove domande presentate ad aprile sono state per la maggior parte lavorate e i relativi flussi di pagamento sono stati inviati il 15 maggio a Poste Italiane che ha poi proceduto a consegnare le card.

Per quanto concerne le nuove domande presentate a maggio, l’INPS nel comunicato stampa informa che saranno elaborate in tempi brevi e che le relative disposizioni di pagamento saranno trasmesse il prossimo 15 giugno a Poste.

Lo stato delle richieste e l’ammontare del reddito riconosciuto può essere visto direttamente sul sito dell’INPS attraverso il servizio on-line per la consultazione delle domande di reddito e pensione di cittadinanza. Si ricorda che per l’accesso a tale servizio è necessario disporre del PIN INPS, oppure dello SPID o, ancora, della carta nazionale dei servizi (CNS).

Reddito di cittadinanza: disposti i pagamenti

Fonte: INPS

In Primo Piano

Continua a leggere

Consigli dei Ministri: approvato il Testo unico delle sanzioni tributarie

Il 23 luglio 2024 l'esecutivo riunito a palazzo Chigi approva il testo del decreto legislativo contenente il Testo Unico sulle sanzioni tributarie. È stata accorpata e riordinata l'intera disciplina delle sanzioni amministrative e dei reati tributari, fino a oggi...

Previdenza, Inps. Fondo per le attività professionali, cosa cambia?

Cosa è cambiato con l'adeguamento normativo disposto da un recente decreto lo spiega l'Istituto con il messaggio n. 2651 del 19 luglio 2024. La comunicazione riguarda l’applicazione del Fondo di solidarietà bilaterale per le attività professionali. “I datori di lavoro...

Chi cerca lavoro?

La Generazione X è la più attiva. Seguono i Millennial, la Generazione Z e poi i Baby Boomer secondo la ricerca presentata dall'Osservatorio semestrale sul mercato del lavoro online di Jobtech, agenzia per il lavoro digitale. L'agenzia segnala anche un calo...