20 Febbraio 2024

Notizie dal Mondo del lavoro, previdenza e fisco

Nuovo modello di dichiarazione da utilizzare per la fruizione degli aiuti “de minimis” erogati dall’Inps

A seguito dell’emanazione dei Regolamenti (UE) n. 1407/2013 e n. 1408/2013, i quali hanno novellato la disciplina sugli aiuti di importanza minore, l’Inps, con la circolare n. 102 del 3 settembre 2014, ha approvato il nuovo modello di dichiarazione da utilizzare per la fruizione degli aiuti “de minimis” erogati dall’Istituto.
Entrando nel dettaglio, la predetta circolare precisa che le agevolazioni erogate dall’INPS per le quali si applicano i nuovi Regolamenti circa il regime “de minimis” e per le quali sarà, dunque, necessario adottare il nuovo modello sono le seguenti:

  • a) sgravio contributivo del 100% per l’assunzione di apprendisti, previsto dall’articolo 22 L. n. 183/2011;
  • b) incentivo per favorire la ricollocazione lavorativa di soggetti privi di occupazione e beneficiari dell’ASPI, previsto dall’articolo 2 comma 10 bis, L. n. 92/2012;
  • c) incentivo per l’assunzione di lavoratori iscritti nella “Banca dati per l’occupazione dei giovani genitori”, previsto dal Decreto del Ministro della Gioventù del 19 novembre 2010 (circolare n. 115/2011); come precisato dall’Istituto con riferimento a tale agevolazione, in attesa che i sistemi informativi centrali aggiornino il modulo telematico “GIOV-GE”, i datori di lavoro interessati dovranno inviare la richiesta di ammissione al beneficio tramite il modulo telematico attualmente disponibile nel Cassetto previdenziale e contestualmente dovranno inoltrare la dichiarazione “de minimis” secondo il fac- simile allegato alla circolare n. 102/2014 , avvalendosi della funzionalità “Contatti” del Cassetto Previdenziale.

In Primo Piano

Continua a leggere

Studi Professionali: trovato l’accordo per il contratto

Ipotesi rinnovo del contratto nazionale. Tra le migliorie: sostegni ai genitori  aumenti da 215 euro, una tantum da 400 euro, permessi studio.Il contratto degli studi professionali era scaduto a marzo del 2018. A firmare l'accordo di rinnovo il 16...

Il bonus senza tetto (reddituale)

Correva l’anno 2005, il Governo dell’epoca, guidato da Silvio Berlusconi, aveva presentato la legge finanziaria per l’anno 2006 (oggi chiamata legge di bilancio). Tra le misure previste dall’allora governo di centro destra, anche un bonus nascite per i figli...

Bonus psicologo, cosa fare per chiedere i rimborsi

Rimborsi riferiti al 2023 fino a 1.500 euro secondo scaglioni Isee. Dal 18 marzo e fino al 31 maggio si possono presentare le domande per il bonus. Importante la tempestività. Lo ha fatto sapere l'Inps con la Circolare n....