20 Febbraio 2024

Notizie dal Mondo del lavoro, previdenza e fisco

Nuove Regole per il regime De Minimis

In base all’articolo tre del Regolamento in commento rientrano nel regime del “ De Minimis ”, gli sgravi e le sovvenzioni che un’impresa unica può ricevere da uno Stato membro che non superino nell’arco di un triennio l’importo di € 200.000,00.

Il primo elemento di innovazione introdotto dal Regolamento 1407 è costituito dal concetto di “Impresa Unica”, infatti, ai fini dell’applicazione del regolamento citato, s’intende per “impresa unica” l’insieme delle imprese fra le quali esiste almeno una delle seguenti relazioni:

  • a) un’impresa detiene la maggioranza dei diritti di voto degli azionisti o soci di un’altra impresa;
  • b) un’impresa ha il diritto di nominare o revocare la maggioranza dei membri del consiglio di amministrazione, direzione o sorveglianza di un’altra impresa;
  • c) un’impresa ha il diritto di esercitare un’influenza dominante su un’altra impresa in virtù di un contratto concluso con quest’ultima oppure in virtù di una clausola dello statuto di quest’ultima;
  • d) un’impresa azionista o socia di un’altra impresa controlla da sola, in virtù di un accordo stipulato con altri azionisti o soci dell’altra impresa, la maggioranza dei diritti di voto degli azionisti o soci di quest’ultima.

Le imprese fra le quali intercorre una delle relazioni di cui al primo comma, lettere da a) a d), per il tramite di una o più altre imprese sono anch’esse considerate un’impresa unica”.

Un’innovazione di non poco conto per le Aziende, soprattutto nei Gruppi, che vedono applicarsi un’ulteriore restrizione nell’avviamento di assunzioni agevolate. E’ vero, infatti, che se in precedenza il computo del massimale per le aziende collegate e controllate riguardava solo la diretta interessata, da oggi il computo va effettuato in termini di “Gruppo”.

Per quanto riguarda il recepimento interno del regolamento in commento, L’INPS con la recente circolare 102/2014 ha assimilato le novità aggiungendo ulteriori adempimenti a carico dei Datori di Lavoro. Da oggi infatti dovranno compilare ed inviare il nuovo modello di autocertificazione sugli aiuti (Allegato 1 Circolare 102/2014)

tutti i datori di lavoro che intendono assumere :

  • Lavoratori provenienti dalle liste di Mobilità.
  • Lavoratori iscritti alla Banca dati Giovani Genitori.

Resta invaiato il limite, per le sole aziende del Trasporto Merci su strada in conto Terzi, di € 100.000,00 per un triennio. Continuano ad essere escluse le imprese appartenenti ai settori della produzione primaria di prodotti agricoli, della pesca e dell’acquacoltura ( per le quali sono previste regole differenti).

In Primo Piano

Continua a leggere