22 Aprile 2024

Notizie dal mondo del lavoro, previdenza e fisco

Mobility Management: la frontiera degli spostamenti

In quale contesto nasce il Mobility Management?

Cambia l’approccio al lavoro. Cambiano le strategie aziendali perché sta cambiando il modo di stare al mondo. Ormai la sostenibilità non è più solo un concetto di nicchia ma sta diventando un tema di largo consumo in quanto potenzialmente applicabile ad ogni aspetto quotidiano dell’esistenza umana, compreso il momento in cui ci si reca sul posto di lavoro. Sono, infatti, sempre di più le aziende, soprattutto quelle di grandi dimensioni, che inseriscono il tema del green all’interno dei propri piani di welfare e che hanno cominciato ad attuare una vera e propria rivoluzione nel modo di recarsi al lavoro portando all’attenzione dei mass media il tema della mobilità intelligente.

 “Muoviti meno ma muoviti meglio”

I piani di mobilità intelligente in azienda sono finalizzati soprattutto ad incentivare i dipendenti a muoversi di meno oppure a muoversi meglio quando sono costretti a farlo.

Via libera, dunque, alla promozione del lavoro agile che, tra i tanti vantaggi, ha anche quello di pesare poco sull’inquinamento ambientale e di far muovere il meno possibile i lavoratori.

Ma cosa offrono le aziende quando lo spostamento casa – lavoro – casa diventa indispensabile?

Bici aziendali, abbonamento ai mezzi di trasporto pubblico, veicoli elettrici in condivisione a prezzi super scontati e car pooling sono solo alcune delle soluzioni messe in campo dalle aziende più green.

Mobility manager: una nuova figura professionale

Per le aziende che vorranno introdurre strumenti di mobilità intelligente all’interno dei propri piani di welfare sarà indispensabile dotarsi di un mobility manager: una figura professionale nuova e competitiva, figlia della rivoluzione che il mercato del lavoro sta vivendo negli ultimi anni.

Compito di questo nuovo “professionista” è quello di analizzare le abitudini dei dipendenti sul fronte della mobilità e la distanza che percorrono ogni giorno per recarsi a lavoro al fine di redigere un piano di mobilità che tenga conto delle specifiche esigenze di ognuno e che sia, quindi, concretamente realizzabile nel medio e lungo periodo.

Prospettive future del Mobility Management

Il tema del green sarà sempre più presente nei piani welfare aziendali. La chiave del successo, secondo piani di mobilità aziendali già consolidati, è quella di introdurre la sostenibilità in azienda gradualmente adattandola alle specifiche esigenze di ciascun dipendente.

È solo attraverso un meccanismo di gradualità che sarà veramente possibile rivoluzionare la mobilità e perché no pensare ad uno scenario, non troppo futuro, in cui i dipendenti prenderanno un pulmino aziendale con tanto di logo sulla fiancata per recarsi a lavoro.

In Primo Piano

Continua a leggere