20 Febbraio 2024

Notizie dal Mondo del lavoro, previdenza e fisco

JOBS ACT: approvato il decreto su riordino dei contratti di lavoro e la revisione della normativa in tema di mansioni

Con il Comunicato stampa n. 67 dell’11 giugno 2015 il Consiglio dei Ministri informa che su proposta del Ministro del lavoro e delle politiche sociali Giuliano Poletti, è stato approvato, in via definitiva, il decreto legislativo sulla disciplina organica dei contratti di lavoro e la revisione della normativa in tema di mansioni, a norma dell’articolo 1, comma 7, della legge 10 dicembre 2014, n. 183.

Le novità riguardano soprattutto i collaborazione di collaborazione a progetto (Co. Co. Pro.) che a partire dall’entrata in vigore del decreto, non potranno più essere attivati anche se quelle già in essere potranno proseguire fino alla loro scadenza.

Infatti, a partire dal 1° gennaio 2016, ai rapporti di collaborazione personali che si concretizzino in prestazioni di lavoro continuative ed etero-organizzate dal datore di lavoro sarà applicata la normativa sul lavoro subordinato.

Restano, tuttavia, salve le collaborazioni regolamentate da accordi collettivi, stipulati dalle organizzazioni sindacali comparativamente più rappresentative sul piano nazionale.

Il nuovo provvedimento contiene, inoltre, un meccanismo “premiale” di stabilizzazione dei collaboratori e dei lavoratori autonomi che hanno prestato attività lavorativa a favore dell’impresa.

Il contratto di associazione in partecipazione viene formalmente abrogato.

Grazie alle modifiche introdotte alla disciplina delle mansioni il lavoratore potrà essere assegnato a qualunque mansione del livello di inquadramento purché rientranti nella stessa categoria e non più soltanto a mansioni «equivalenti», a mansioni, cioè, che implicano l’utilizzo della medesima professionalità.

Infine, si ricorda che il Consiglio dei Ministri ha approvato anche altri decreti.

JOBS ACT: approvato il decreto recante misure per la conciliazione delle esigenze di cura, vita e di lavoro

Fonte: Consiglio dei Ministri

In Primo Piano

Continua a leggere

Il bonus senza tetto (reddituale)

Correva l’anno 2005, il Governo dell’epoca, guidato da Silvio Berlusconi, aveva presentato la legge finanziaria per l’anno 2006 (oggi chiamata legge di bilancio). Tra le misure previste dall’allora governo di centro destra, anche un bonus nascite per i figli...

Bonus psicologo, cosa fare per chiedere i rimborsi

Rimborsi riferiti al 2023 fino a 1.500 euro secondo scaglioni Isee. Dal 18 marzo e fino al 31 maggio si possono presentare le domande per il bonus. Importante la tempestività. Lo ha fatto sapere l'Inps con la Circolare n....

Industria e agricoltura.  Presunzione legale e malattie professionali

Revisionate le tabelle delle malattie legate ai lavori nei settori Industria e agricoltura. Nella circolare n. 7 del 15 febbraio 2024 la tabella Inail delle malattie professionali nell’industria e nell’agricoltura. Quando sono aggiornate le tabelle delle malattie professionali? La tabella è...